Catanzaro Calcio, portiere: sfuma anche Marchegiani

Era alternativa principe ai difficili obiettivi Perucchini e Choutesiotis Domani secondo turno di Coppa all'Arechi contro la Salernitana dell'ex ct Ventura 

Più informazioni su


    di Gianfranco Giovene

    Weekend di campo e di altri pensieri. E’ partito alla volta di Salerno, il Catanzaro, dove domani (calcio d’inizio ore 20.45) affronterà i granata di Ventura per il secondo turno eliminatorio di Coppa Italia maggiore. Diciannove i convocati di Auteri, circa duecento i tifosi che affronteranno la trasferta al seguito della squadra. Ovvio l’obiettivo di ben figurare e magari proseguire la corsa; ancor più ingombrante però al momento sembrerebbe essere il pensiero del mercato. E a tal proposito sarebbe da registrarsi una frenata importante nella corsa al portiere titolare: i contatti delle ultime ore non hanno infatti convinto Marchegiani, individuato come alternativa principe ai difficili obiettivi Perucchini e Choutesiotis; il figlio d’arte scuola Roma, infatti, firmerà lunedì con il Novara. Anche Di Gennaro non sarebbe convinto ma l’ipotesi non sarebbe ancora del tutto chiusa. 

    QUI GIALLOROSSI – Sfida di Salerno che comunque Auteri intende già come un esame per misurare “la cresciuta sul piano collettivo ed individuale” dei suoi. “Al di là di qualche defezione la squadra sta bene – ha detto l’allenatore prima della partenza per la Campania – e sono certo che, nonostante la differenza di categoria, riuscirà ad offrire una buona prestazione, facendo vedere sul campo quanto di buono sta dimostrando durante gli allenamenti”. Ovviamente le insidie non mancheranno: sarà gara secca, davanti ci sarà una squadra di categoria superiore e per di più si giocherà in trasferta: “Sulla carta il passaggio del turno è difficile – ha commentato Auteri – ma so che i ragazzi daranno il massimo gratificando i tifosi”. Martinelli non dovrebbe essere rischiato dopo la botta rimediata ieri – Signorini, Figliomeni e Riggio saranno davanti ad Adamonis – a centrocampo Celiento e Casoli dovrebbero agire sugli esterni con Urso e De Risio centrali. Calì dall’inizio, poi Nicastro l’idea per il centro attacco. 

    QUI GRANATA – Motivazione alta anche in casa Salernitana con l’allenatore granata Ventura gratificato nelle ultime ore anche da qualche colpo importante sul mercato. “Mi aspetto innanzitutto un passo avanti sul piano della condizione – ha detto alla vigilia – poi essendoci in palio il passaggio del turno mi aspetto anche un passo avanti sul piano agonistico. Il Catanzaro è una squadra con una buonissima organizzazione e una grande consapevolezza dei propri mezzi – ha aggiunti – sarà un test assolutamente stimolante, abbiamo grande rispetto dell’avversario e vogliamo onorare questo impegno ufficiale con una prova importante”. Anche per l’ex cittì resiste ancora qualche nodo, soprattutto nel terzetto di difesa dove è ancora aperto il  ballottaggio tra Billong e Carillo – in questo caso Migliorini scalerebbe a sinistra – e dove in teoria potrebbe trovare posto anche Jaroszinski – al posto di Karo, al  momento in vantaggio. Più facile che il polacco si giochi la titolarità con Lombardi nel quintetto di centrocampo così come il ghanese Odjer farà con il vecchio oggetto del desiderio giallorosso Maistro.

    NUMERI – Non sarà il primo incrocio tra le due formazioni in Coppa Italia: già nella stagione ’92/’93 e 2013/14 granata e giallorossi sono affrontati all'”Arechi” per la competizione di serie C: finì uno a uno il primo incontro, mentre nel secondo i padroni di casa ebbero la meglio grazie alle reti di Mounard e Ricci – per le aquile, Casini. L’unico precedente nella Coppa Italia maggiore è invece  datato agosto 2004, terminato anch’esso due a uno per i campani, con i gol di Ferrarese, Palladino e il momentaneo pareggio di Cammarata. Sfida nella sfida tra Auteri e Ventura, avversari già nella stagione 2011/12 sulle rispettive panchine di Nocerina e Torino: è l’allenatore dei granata per ora a primeggiare con due vittorie a zero contro il collega di Floridia.

    SALERNITANA (3-5-2) : Micai; Karo, Migliorini, Carillo; Lombardi, Akpa Akpro, Di Tacchio, Odjer, Kiyine; Giannetti, Jallow.

    CATANZARO (3-4-3) : Adamonis; Signorini, Figliomeni, Riggio; Celiento, Urso, De Risio, Casoli; Di Livio, Calì, Kanoute. All. Auteri

    Più informazioni su