Uici Catanzaro, numerose iniziative estive per i giovani

Il comunicato dettagliato della sezione catanzarese dell'Unione Italiana non vedenti e Ipovedenti 

Più informazioni su


    L’estate è la stagione più attesa dell’anno, è questo infatti il periodo nel quale concentriamo la maggior parte delle nostre energie ad attività dedicate ai giovani non vedenti ed ipovedenti che hanno appena finito un duro anno scolastico. Si legge questo in una nota stampa della sezione catanzarese dell’Unione Italiana Ciechi ed Ipovedenti

    Questa prima parte del periodo estivo ci ha visti impegnati nella realizzazione di laboratori di manualità fine atti a permettere la conoscenza di diversi materiali e di metodi di lavorazione differenti come das, la carta crespa, argilla ecc, oltre ad attività di giochi e conoscenza della natura grazie a percorsi naturalistici presenti sul territorio e ad una giornata dedicata al relax presso l’Acquapark.

    L’arrivo delle belle giornate caratterizzate dal caldo, dal sole e dal cielo azzurro ha influenzato la scelta di attività all’aperto rendendo i nostri soci anziani più energici e più vivi grazie alle gite al mare, in barca, alle lunghe passeggiate nei parchi nonch’è alle visite museali, il tutto grazie alla consueta assistenza morale che contraddistingue il nostro operato.

    Oltre a rallegrare il corpo, abbiamo avviato importanti azioni di ripresa dell’animo attraverso sedute con esperti come pscologo, psichiatra e psicomotricista, attività che si riproporremo in maniera costante dal mese di Settembre.

    L’obiettivo della locale sezione UICI di Catanzaro è stato creare spazi di socializzazione fra pari, e delle attività ludico-espressive pensate nel rispetto dell’unicità di ogni soggetto disabile visivo e plurimo, in merito sono stati organizzati due campi estivi-riabilitativi ricchi di attività diverse. Uno incentrato ad azioni mirate per persone con pluridisabilità svoltosi nel mese di Luglio con ottimi risultati e gioia dei genitori dei giovani partecipanti e dei soci più grandi che hanno eliminato cosi il pericolo della “solitudine”. 
    Ed un secondo che verrà realizzato nell’ultima settimana del mese di agosto e nel quale verranno realizzate attività sportive e ludiche.

    Importante è stato poi l’affiancamento che l’UICI ha espresso nei confronti dell’IAPB locale e dove tutta la cittadinanza ha potuto vivere la realizzazione del progetto “La prevenzione non va in vacanza”, strumento che ha reso possibile l’organizzazione di incontri informativi, nonch’è divulgazione di materiale informativo sui litorali Ionico e tirrenico atti a dare consigli utili e preservare il dono della vista anche durante il periodo ESTIVO.
     
    Durante quest’estate 2019 è poi proseguito il laboratorio teatro corale della sezione che ha visto anche l’implementazione del laboratorio di musico-terapia attraverso il quale è stato possibile scoprire le potenzialità di ognuno e ampliare il repertorio. Il tutto finalizzato alla realizzazione di spettacoli già previsti per i prossimi mesi.  

    I momenti di aggregazione sociale e inclusione non mancheranno e per augurare una buona settimana di Ferragosto questa sez. UICI ha infine organizzato la seconda edizione della Grigliata di S.Lorenzo “insieme sotto le stelle” nella serata del 10 presso la sede in via Gattoleo 2 in Pitera, una serata all’insegna dello stare insieme e della convivialità esprimendo insieme i desideri di ognuno dei partecipanti.

    Per permettere alle famiglie di scegliere per tempo l’attività più adatta alle esigenze dei propri figli comunichiamo dal mese di Settembre vi sarà l’avvio del progetto regionale di Servizi a favore di Ciechi Pluriminorati. 
    Ciò sarà possibile grazie all’approvazione di una specifica legge (L.17/2019) che dopo un lavoro costante e certosino dell’IAPB Calabria presieduta da Luciana Loprete, in collaborazione con il collega Pietro Testa dell’UICI Consiglio Regionale Calabria.
    Nello specifico è stata fondamentale l’azione di sensibilizzazione messa in atto dal Presidente Loprete affinché la stessa venisse approvata, e che ha riscontrato partecipazione e impegno sociale, etico e civile delle rappresentanze politiche di entrambe gli schieramenti che difronte ad una condizione così disagiata e particolare – evidenzia la Loprete – non si sono girati dall’atra parte facendosene totalmente carico. Infatti il tutto è divenuto realtà grazie al supporto del Presidente Mario Oliverio, dell’Assessore Angela Robbe e dell’intero Consiglio Regionale dove ricordiamo tra gli altri i consiglieri Michelangelo Mirabello che ha presentato la proposta di Legge, i consiglieri Domenico Tallini, Nicola Irto, Sinibaldo Esposito e Domenico Battaglia che hanno permesso con la loro azione di approvare, tra i primi, il formale riconoscimento delle attività che la nostra organizzazione da decenni mette in campo e realizza per quella categoria che risulta essere la più disagiata, quella dei Pluriminorati.

    Più informazioni su