Cerva, grande partecipazione a evento ‘Una montagna da vivere’

Successo per turismo sostenibile 

Più informazioni su


    Premiato dall’organizzazione mondiale del turismo dell’Onu per l’eccellenza  e l’innovazione nel turismo, IT.A. CA’ , migranti e viaggiatori, il primo e unico festival in Italia sul turismo responsabile, ha fatto parlare bene di sé anche a Cerva.
    L’iniziativa Una montagna da vivere’ patrocinata dal Comune di Cerva con il primo cittadino Fabrizio Rizzuti, è stata promossa ieri, mercoledì 21 agosto 2019, con il fine di valorizzare il territorio presilano. Detto, fatto:  la manifestazione ha suscitato interesse e partecipazione come elogio all’ambiente come bene primario. Il ritrovo dei partecipanti c’è stato in piazza della Vittoria, l’agora del paese. Subito dopo visita all’interno del borgo e al museo della castagna e della civiltà contadina: molto apprezzati gli spazi espositivi sulle testimonianze di fine ‘800 e inizio ‘900. 
    Coffe break a cura della torrefazione Montano Caffè: un’azienda di Cerva  che da 35 anni coniuga cultura del lavoro alle strategie di marketing, convincendo i mercati con prodotti di qualità.
    E ancora: visita all’eremo e degustazione di prodotti tipici nell’oasi naturalistica di “Donaglie”. E’ qui che si sono divertiti anche i bambini con le attività ricreative curate dall’associazione “Universo Giovani”. Non poteva mancare una passeggiata tra i giganti dei “Melitani” con opportunità di salire in groppa ai  cavalli del Centro ippico cervese. Organizzatori del festival del turismo sostenibile, undicesima edizione, sono stati: Mariano Mazzei, Simone Colosimo e Alessia Scalese. Giovani attivisti e impegnati nel sociale che, in partnership con Organic way, hanno voluto accendere i riflettori sulle cose belle del paese di Cerva. E le cose belle, si sa, come i fiori, vanno curate.
    Enzo Bubbo 

    Più informazioni su