Nanotecnologie e terapie farmacologiche: la 3 giorni a Soverato

Il confronto tra docenti e dottorandi nella 19esima edizione della Scuola Dottorale in Tecnologia Farmaceutica che, quest’anno, per tre giorni si è tenuta a Soverato


Il seminario ha coinvolto più di 50 dottorandi provenienti da tutta Italia impegnati nella ricerca nel campo delle nanotecnologie applicate alla farmaceutica: tema principale è stata la caratterizzazione dei nanocarriers, i nanomateriali utilizzati come modulo di trasporto per le sostanze farmacologiche.

La scuola dottorale, pensata come momento di confronto e approfondimento tra docenti e studenti italiani e stranieri è nata proprio in Calabria nel 2001.
Visibile anche la soddisfazione tra i dottorandi, felici di aver avuto l’occasione di incontrarsi e confrontarsi per tre giorni di completa immersione scientifica seppur nella splendida cornice offerta dal mare e dal sole della costa ionica catanzarese.

Affianco alle presentazioni orali e ai poster dei dottorandi selezionati, nel corso degli appuntamenti didattici è stato presentato anche uno studio redatto dalla sezione Provinciale dell’Avis di Catanzaro sulla sideremia dei donator di sangue,scritto sulla base dei dati ottenuti dai donatori della provincia.

Servizo di 
Alessandro Tarantino