Contributi a Onlus, Tdl annulla in parte il sequestro preventivo

I due indagati sono difesi dall'avvocato Vincenzo Ioppoli 

Più informazioni su


    Il Tribunale della libertà ha accolto parzialmente il riesame proposto dall’avvocato Vincenzo Ioppoli annullando il sequestro preventivo per la parte che riguarda l’accusa del reato di malversazione, e quindi per circa la metà della somma di 260 mila euro, a carico di Giuseppina Ranieri, 52 anni, e Angelo Gullà, 52 anni, rappresentanti di un’associazione senza fini di lucro di San Sostene, il Centro disabili Prisma Onlus, accusati dei reati di truffa e malversazione.

    E’ di oggi il dispositivo che ordina l’annullamento della misura cautelare relativa appunto al secondo capo di accusa quello della malversazione e dunque ordina la restituzione delle somme corrispondenti alle due persone sottoposte a indagini. Lo scorso 10 settembre la notizia dell’inchiesta a carico dei due rapresentanti dell’associazione.

    LEGGI QUI LA NOTIZIA SULL’AVVIO DELL’INCHIESTA 

    L.Ci.

    Più informazioni su