Viterbo ancora amara. Catanzaro perde 2-1

Alla quinta giornata di campionato primo ko stagionale ALLE 19.45 STUDIO GIALLOROSSO

Più informazioni su


    VITERBESE-CATANZARO 2-1

    Marcatori: 4′ Volpe 34’Errico 1’st De Risio

    VITERBESE: Vitali; Baschirotto, Markic, Atanasov; De Giorgi, Besea, Antezza (13’st Bensaja), Errico, Bianchi (31’st Culina); Pacilli (31’st Molinaro), Volpe (31’st Zanoli). A disposizione: Pini, Maraolo, Milillo, Svidercoschi, Urso, Ricci, Simonelli Allenatore Niccolai

    CATANZARO: Di Gennaro; Riggio (19’st Nicoletti), Martinelli, Quaranta; Celiento, Maita (40’st Calì), De Risio, Di Livio; Kanoute(40st Casoli), Nicastro (19’st Giannone), Fischnaller (19’st Bianchimano)A disposizione: Mittica, Tascone, Signorini, Elizalde,, Adamonis, Risolo, Pinna,  Nicoletti Allenatore: Auteri

    Arbitro: Colombo di Como (Assistenti Micaroni e Stringini

    Note: Ammoniti Di Livio, Bianchi

    Scivola sul prato viscido di Viterbo, il Catanzaro, battuto dai padroni di casa gialloblù per due a uno al termine di novanta minuti dai due volti. Primi quarantacinque minuti sbiaditi per le aquile che pagano il poco equilibrio di partenza e gli insidiosi contropiedi avversari venendo punite da Volpi e poi da Errico; seconda frazione più animata ed intraprendente con però solo il gol di De Risio a tabellino per accorciare le distanze. Per le aquile, dopo il buon filotto delle prime quattro gare, ecco arrivare la prima sconfitta del campionato.

    CRONACA – Catanzaro ultra offensivo in partenza con Di Livio, Fischnaller e Kanoute dietro Nicastro a far da perni nel 4-2-3-1 di Auteri; formazione invece obbligata per la Viterbese che tra infortuni e nuovi arrivi ancora non rodati ha fatica a mettere in campo un undici strutturato. Terreno di gioco pesante per la pioggia e viscido soprattutto sull’out di destra; scarno il colpo d’occhio sulle gradinate con però l’entusiasmo di oltre trecento tifosi ospiti. Primo tempo – Giallorossi che sembrano iniziare con il piglio giusto ma al quinto è la Viterbese a passare in vantaggio con un contropiede velenoso che trova mal posizionata la linea di difesa: Baschirotto spazzando trova Volpe solo oltre il centrocampo, l’intervento riparatore di Martinelli al limite dell’area non è preciso e la punta gialloblù ha vita facile per insaccare. Viterbese ancora pericolosa al sedicesimo con Ericco su assist di Antezza – respinge Di Gennaro – qualche minuto dopo è Fischnaller a sfidare Vitali in corsa trovandolo però attento in uscita. Sono le aquile comunque a fare la partita ma i laziali, compatti, si rivelano pungenti in ripartenza. Al trentaduesimo il nuovo affondo dei padroni di casa che approfittano di un malinteso a centrocampo e di un ritardo di Maita per bucare Di Gennaro con Errico: chirurgico il mancino del ventenne e gara ancora più in salita per gli uomini di Auteri che chiudono il primo tempo davanti ma sotto di due reti e senza grosse occasioni a favore.

    Secondo tempo – La ripresa inizia con lo squillo di De Risio che da fuori area, su assist di Di Livio, trova spazio e modo per pungere Vitali con un pregevole destro e per rimettere in carreggiata i suoi dopo i primi quarantacinque minuti di sbandamento. E aver accorciato subito le distanze dà coraggio agli uomini di Auteri che da lì in poi costringono i padroni di casa a fare barricate e stringere i denti; Nicoletti, Giannone e Bianchimano sono le scelte del tecnico giallorosso per ridare energia alla manovra – fuori Riggio, Nicastro e Fischnaller – ma mancano fino all’ottantesimo occasioni vere per il pareggio. Il finale assomiglia tanto ad un all-in con anche Calì in campo insieme a Casoli – in panchina ci vanno Maita e Kanoute – senza però un sostanziale cambio di rotta nella gara. Forcing generoso ma impreciso: al triplice fischio gioisce solo la Viterbese.

    Gianfranco Giovene

    Più informazioni su