Fdc, un pendolare: ‘Siamo nel 2019, noi viaggiamo ancora in calesse’

Treni fatiscenti e ritardi incomprensibili 

Più informazioni su


    Perché i viaggiatori pur pagando abbonamenti e biglietti devono affrontare disservizi continui e “prese per i fondelli” su alcune tratte della Fdc ?  A chiederselo  è il pendolare G.C. che ogni mattina viaggia con ferrovie della Calabria e non ne sembra soddisfatto. Ci parla dei treni nuovi, visti solo in fiction. “Per anni la giustificazione dell’uso di treni fatiscenti sulla tratta di Soveria è stata: “I nuovi treni (Stadler DE-M4C) non passano dalle gallerie e quindi possono servire solo la tratta da Catanzaro Città a Catanzaro Lido” ma come tutti ben sanno e come mi fa piacere ricordare, miracolosamente, lo scorso Luglio per girare le riprese della fiction televisiva “Angela” con Vanessa Incontrada, i “nuovi treni” sono apparsi sulla tratta Catanzaro Città – Soveria Mannelli.

    La domanda sorge spontanea : “ Si sono allargate le gallerie o si sono ristretti i treni?” e ancora peggio: “Perché i viaggiatori ad oggi, 28 Settembre 2019 sono ancora costretti a viaggiare con le vecchie e datate motrici, calde d’estate e gelide le mattine e i mesi invernali?” I passeggeri sono esausti, non tollerano più questa situazione, e visto che non viaggiano gratis hanno il diritto di usufruire di un servizio all’avanguardia! Se dunque volete una soluzione a costo zero, usate le vecchie traverse dismesse per chiudere i passaggi incustoditi dove non passa nessuno, considerato che per comprensibili motivi di sicurezza, ogni croce senza passaggio a livello, il treno deve fermarsi anche se non vede pedoni e animali allungando i tempi di percorrenza della tratta Soveria – Catanzaro fino ad 1 ora e 40 minuti.  Fate sì che le Stadler DE-M4C arrivino a Soveria e coprano anche questo bacino di utenza! Oppure trovate altre soluzioni per dare dignità al modo di viaggiare dei pendolari. Siamo arrivati al teletrasporto e noi continuiamo a viaggiare con il calesse!

    Più informazioni su