CalabriaOltre: Festa dell’Uva si, ma con le macchine

Almeno in queste piacevoli occasioni, non si sente la necessità di svuotare il centro dalle macchine e consegnarlo ai pedoni che, sicuramente, arriverebbero più numerosi?

Più informazioni su


    “E così, anche quest’anno, si rinnova nella nostra città l’antico e tradizionale appuntamento con la “Festa dell’uva”. Festa che negli ultimi anni ha avuto un percorso altalenante, ma che quest’anno sembra abbia rialzato la testa. Un plauso, pertanto, a tutti coloro che lavorano alacremente per organizzare questo evento autunnale, primo tra tutti il Presidente della locale Pro Loco Pippo Capellupo. Ed infatti, i catanzaresi, da quello che si è visto nella prima serata sembrano apprezzare. Ma una cosa, e sempre la solita, ci sconcerta e non poco.

    Possibile che nella nostra città anche queste manifestazioni che hanno lo scopo di portare sempre più gente in centro, e consentire momenti di relazioni e socializzazioni, debbano essere condivise con le macchine che cercano di farsi largo tra le persone e i clacson di qualche impaziente automobilista? Abbiamo, purtroppo, abbandonato l’idea di veder realizzata l’isola pedonale su Corso Mazzini, ma almeno in queste piacevoli occasioni, non si sente la necessità di svuotare il centro dalle macchine e consegnarlo ai pedoni che, sicuramente, arriverebbero più numerosi? Possibile che solo a Catanzaro ciò non è possibile? Speriamo che, almeno nel prosieguo della manifestazione, si ottemperi a quella che quest’anno è l’unica pecca di quella che si prevede essere una bellissima “Festa dell’Uva”.

    Giuseppe Silipo, Coordinatore Cittadino Associazione CalabriaOltre

    Più informazioni su