‘Fine processo? mai’. La Camera penale ‘scende in campo’ VIDEO

Una iniziativa venerdì prossimo per coinvolgere i cittadini su alcune problematiche connesse alla riforma del governo giallo verde 

Più informazioni su


    Nel corso di un incontro con la stampa, il direttivo della Camera Penale di Catanzaro ha presentato la tavola rotonda organizzata per venerdì dal titolo “La nuova prescrizione – Fine Processo…Mai! Le bugie di una riforma populista”, alla quale prenderanno parte magistrati, avvocati, giuristi e rappresentanti del mondo politico e istituzionale. Nella settimana caratterizzata dall’astensione dalle udienze degli avvocati penalisti per dire no alla riforma della prescrizione, la Camera Penale “Alfredo Cantàfora” di Catanzaro ha presentato un’iniziativa il cui scopo è di coinvolgere i cittadini, i diretti interessati alla riforma voluta dal governo gialloverde e difesa dal guardasigilli Bonafede che sarà in vigore dal 1° gennaio 2020.

    E che consentirà di sospendere la prescrizione dalla sentenza di primo grado. E’ una battaglia di civiltà contro una riforma inutile, falsa e populista si è sottolineato nel corso dell’incontro di stamattina allorché hanno preso la parola il presidente della Camera penale Ermenegildo Massimo Scuteri e gli avvocati Gareri e Murgano. Quello di venerdì, è stato spiegato, sarà un momento di confronto anche “con chi la pensa diversamente da noi”, hanno ribadito i penalisti catanzaresi.

    Due gli obiettivi che si propone la tavola rotonda: sensibilizzare l’opinione pubblica e farle comprendere che non si tratta di una battaglia esclusivamente riferita alla classe forense ma a tutti. E poi evitare gli effetti della riforma, sollecitando le forze parlamentari e il ministro della Giustizia Alfonso Bonafede. Al seminario interverranno, tra gli altri, il procuratore di Catanzaro Nicola Gratteri, il presidente della Sezione penale del Tribunale di Crotone Massimo Forciniti, il professore ordinario di Diritto Costituzionale dell’Umg Paolo Falzea, il magistrato Antonio Baudi, il presidente del Consiglio delle Camere Penali Armando Veneto.

    Più informazioni su