Vivere con la sclerosi multipla, Pancotti e lo scrivere come terapia

Oggi a Catanzaro la presentazione di Vite di Carta, libro di un 37enne marchigiano affetto dalla malattia che si è rialzato anche grazie la scrittura

Più informazioni su


    “Come la larva di un coleottero che attraverso vari stadi di metamorfosi diventa una farfalla, così anche Matteo si era trasformato giorno dopo giorno, risucchiato da un buco nero a senso unico”. Matteo è il protagonista di “Vite di carta” opera prima di Simone Pancotti. L’autore, Classe 1982, vive in un paesino sul Mare Adriatico vicino a Senigallia, il suo romanzo d’esordio è stato pubblicato con bookabook a marzo 2019. La scrittura per Simone è stato un antidoto al buio di una malattia che fa paura come la Sclerosi Multipla, che lo ha colpito all’età di 22 anni. Frequentava il corso di laurea in Conservazione dei Beni Culturali a Ravenna; dovette abbandonare tutto. Oggi, grazie ad una nuova terapia e ad una grande forza di volontà, Simone è riuscito a rialzarsi e a coronare il sogno di pubblicare il suo primo romanzo, Vite di carta. Il libro è in libreria grazie ad una piattaforma di crowdfunding che richiedeva un certo numero di preordini, ampiamente superato in poche settimane.

    Simone Pancotti oggi sarà a Catanzaro, nella libreria Mondadori per presentare il suo libro, alle ore 18. Assieme a Simone, la dottoressa Florina Foligno dell’Associazione italiana Sclerosi Multipla di Catanzaro. La presentazione sarà arricchita dalla lettura dei brani tratti dal libro, affidati alla intensità espressiva dell’attrice e regista Romina Mazza.

    Più informazioni su