Assistenza cani, Bosco: ‘Consigliera Costanzo dia risposte’

Gianmichele Bosco scrive ancora su questione randagismo e cani chiedendo a Manuela Costanzo rassicurazioni sul canile


Ho letto e riletto l’articolo della consigliera Costanzo ed avrei voluto non rispondere in quanto non si capisce quale sia la domanda e quale l’accusa a me rivolta”. Lo scrive in una nota il consigliere comunale Gianmichele Bosco.

“Un mix di questioni che parte dal canile di San Floro per finire al Parco Romani. Faccio presente alla Costanzo che nessun riferimento è stato fatto, nell’articolo da lei contestato, ad esempio alla ‘problematica del randagismo’ né tanto meno rileva quale amministrazione abbia sottoscritto la convenzione con la società Metauria (società salita agli onori della cronaca per la struttura definita lager da alcuni organi di stampa) in quanto, vorrei ricordare alla collega, che le convenzioni si rinnovano o si revocano, la Catanzaro Sevizi ha deciso di rinnovarla. 

Mi sarei aspettato dalla Costanzo delle rassicurazioni sui cani (66) del comune di Catanzaro che tuttora sono allocati nella struttura di Metauria, sulle tempistiche di trasferimento e sulle alternative prese in considerazione in quanto non ci si può non preoccupare a seguito di quanto emerso dalla stampa. Invece no, la consigliera ha pensato di fare un pot pourri di argomenti giusto per distrarre l’attenzione dal tema principale. Si impegni ora la Costanzo a dare delle risposte immediate invitandola per le prossime volte a leggere gli articoli che intende contestare”.