Palanca goleador dal corner?Non per i concorrenti de l’Eredità(VIDEO)

La domanda nel quiz di Flavio Insinna su Raiuno, dalla risposta facile facile. Ma solo per i super appassionati di calcio vintage e soprattutto per chi ha sangue giallorosso nelle vene


Massimo Palanca da Loreto? Un calciatore passato alla storia per la sua carriera da nomade del pallone, ben 24 trasferimenti. E’ questa la suggestiva e bizzarra risposta, una delle alternative possibili, che ha dato uno dei concorrenti della puntata odierna de L’Eredità, quiz del preserale di Raiuno condotto da Flavio Insinna che a meno 24 ore dalla sua esibizione catanzarese sul palco del teatro Comunale ha interrogato i partecipanti al suo quiz show su uno dei personaggi calcistici da queste parti più conosciuti.

Almeno sui tre colli conosciuto, perché al di là del Sansinato, (mhm…facciamo del Pollino va), probabilmente per conoscere le sue gesta se non si è tifosi del Catanzaro è intanto indispensabile essere entrati negli anta da un po’ di tempo, e/o essere appassionati di un periodo storico calciofilo, anni 70-80, il cui ricordo va sempre più sbiadendosi. Categorie a cui probabilmente i concorrenti che si cimentavano nel quiz della puntata di oggi non appartengono. E così capita che alla domanda:

‘Per cosa è ricordato Massimo Palanca?’ si diano come detto quattro alternative. Oltre all’opzione “24 trasferimenti”, si ipotizzava una possibile fama di ‘Massimè’ da paratore di rigori, o da vero fuoriclasse del fair play (mai ammonito o espulso) oltre ovviamente indicare la risposta corretta quella dei tredici gol dalla bandierina. Ebbene nessuno dei concorrenti, ha preferito quest’ultima alternativa. Quella giusta. Facile che la circostanza abbia suscitato l’ilarità dello spettatore giallorosso che in quel momento stava guardando la tv. Sorprendente? Neanche tanto, pensandoci bene. In fondo O’Rey da calciatore sui tre colli è stato glorificato ma altrove non ha avuto le stesse fortune. Allora perché la sua popolarità a tanti anni di distanza dovrebbe essere maggiore? più ampia? Perché il suo ricordo non dovrebbe appartenere soprattutto a chi ha sangue giallorosso nelle vene?

R.t.