Il parcheggio? Davanti all’unico accesso di un condominio con disabili

Sempre frequenti i  gesti di inciviltà dei privati, mentre continuano a mancare i parcheggi in centro senza alcun intervento da parte dell'amministrazione 


Sabato sera. Il centro storico della città è vivo più che mai. Locali pieni, gente che passeggia sul Corso complice un clima più estivo che autunnale. In zona Bellavista, nonostante quel parcheggio che ormai da tempo aspetta di essere collegato con la balconata e che per questo resta desolatamente vuoto, i posti per le auto – come nel resto del centro – scarseggiano. E così c’è chi pensa, in barba a ogni rispetto del senso civico, di lasciare la macchina di fronte all’unico accesso di un condominio, quello del civico 2 di Via Discesa Porta di mare.

La segnalazione arriva dai residenti, alcuni disabili con problemi deambulatori. Anziani in carrozzella che, in caso di emergenza, non avrebbero avuto nessuna possibilità di poter lasciare l’immobile. Una vergogna, al pari di quell’ascensore che nonostante i periodici proclami resta fermo. Al pari di quegli scivoli, sempre per disabili, che restano bloccati dalle auto con una promessa fatta – ormai da oltre tre mesi – di installare dei dissuasori per renderli praticabili a chi ne ha necessità.