Ricatta prete per video compromettente, arrestato 26enne

Sacerdote denuncia e si presenta consegna denaro coi finanzieri

Più informazioni su


    Ricatta un sacerdote e gli chiede 50 mila euro per un video compromettente ma viene denunciato e arrestato in flagranza. La vicenda che vede per protagonisti un ventiseienne e il prete – come scrive il Quotidiano del Sud – è accaduta a Lamezia Terme. Il sacerdote vittima del ricatto ha raccontato alla Guardia di finanza di essere stato invitato ad una cena organizzata dal giovane arrestato il quale, a conclusione della serata, lo avrebbe condotto in un appartamento dove il prete avrebbe consumato atti sessuali con una terza persona. Durante l’incontro sarebbe stato realizzato un filmato di cui era in possesso il ventiseienne. L’arrestato, per non divulgare in rete il video, avrebbe preteso dal sacerdote il pagamento di 50 mila euro. La vittima del ricatto ha raccontato ai finanzieri, che hanno avviato le indagini acquisendo diverso materiale, di avere consegnato alcune somme di denaro, in tutto poco meno di tremila euro, presentandosi, però, in occasione dell’ultima richiesta proprio con i militari che hanno proceduto all’arresto in flagranza del ventiseienne. All’udienza che si è svolta davanti al gip del tribunale di Lamezia Terme, il giovane si è avvalso della facoltà di non rispondere rilasciando delle dichiarazioni spontanee e aggiungendo di avere agito così per ragioni morali e per evitare il ripetersi di questi atteggiamenti da parte di sacerdoti.

    Più informazioni su