Massimo, un nome divenuto vessillo che colora piazza stadio

Ecco un'opera d'arte, firmata Ultras Catanzaro, realizzata nelle immediate vicinanze dell'impianto di via Paglia

Più informazioni su


    Il giallo e il rosso a spezzare la monotonia di un muro bianco e spoglio, proprio lì: davanti i cancelli della Curva Ovest, a pochi passi dalla biglietteria del “Ceravolo”. Un nome divenuto vessillo, caratteri messi in fila l’uno dopo l’altro a rappresentare quel ricordo che non sbiadisce con il tempo ma anzi resta, si rinnova nelle forme, e continua ad accomunare generazioni su generazioni di tifosi. Si è svegliata così, quest’oggi, la Catanzaro sportiva appassionata alle aquile: con un’opera d’arte, firmata Ultras Catanzaro, realizzata nelle immediate vicinanze dell’impianto di via Paglia. Un graffito che riproduce fedelmente lo striscione da anni portato in giro per lo stivale dallo zoccolo duro del tifo organizzato catanzarese; prima di una lunga serie di opere – giurano i ragazzi della Curva – che dovrebbe nei prossimi giorni colorare per intero il grande muro di piazza dei Martiri Ungheresi.

    Gianfranco Giovene

    Più informazioni su