Salvini a Catanzaro:fame di sicurezza e buona sanità(VIDEOSERVIZIO)

Il leader leghista: 'A nessuno interessa la Calabria? A me sì' E alla platea Confragricoltura: inammissibile una giunta senza assessori che si occupino del comparto LA FOTOGALLERY SALVINI SULL'INCONTRO CON ABRAMO SALVINI SUL COLLOQUIO CON GRATTERI  

Più informazioni su


    “Della Calabria non interessa a nessuno? Forse agli altri, a me sì”. Lo ha detto Matteo Salvini a Catanzaro rispondendo ad una domanda dei giornalisti sull’affermazione di Giancarlo Giorgetti ieri sera in tv secondo il quale della Calabria “non interessa niente a nessuno”. “Non vedo – ha aggiunto – altri segretari di partito. Ero qui ieri e sono qui anche oggi. E tornerò la settimana prossima. Io parlo del gemellaggio tra le due Reggio, Calabria ed Emilia, perché la ‘ndrangheta purtroppo si è infiltrata ovunque. Fame di sicurezza, fame di buona sanità, i due temi da cui ripartiremo per la Calabria. E poi il lavoro e l’agricoltura, che è fondamentale per il lavoro”. “Le televisioni ed i grandi giornali – ha detto ancora Salvini – si occupano dell’Emilia Romagna perché li la sinistra governa da 50 anni. Però oggi io non farei sette incontri in Calabria se non credessi che il voto qui è fondamentale anche per mandare a casa un Governo che sta attaccato alla poltrona”.

    Il leader leghista a margine dell’appuntamento di Confagricoltura ha poi parlato di M5s “Ci stanno pensando loro a distruggersi. Ci stanno pensando Grillo e Di Maio. Sia in Calabria che in Emilia Romagna la stragrande maggioranza dei loro elettori sceglieranno la Lega”. “Sapete – ha aggiunto – quanti ne ho incontrati ieri a Lamezia che mi hanno detto che avevano votato Cinquestelle e che lo avevano fatto perché alternativo al Pd. Allearsi con i dem è stata una scelta suicida di Grillo e Di Maio. Raccoglieranno in cabina elettorale le conseguenze di questa scelta per la poltrona”. “C’è chi sceglie la poltrona – ha concluso Salvini – e chi molla sette ministeri per rimanere coerente”. 
    Alla platea di Confagricoltura l’ex ministro dell’Interno ha poi puntualizzato: ‘Non è possibile che un comparto importante come l’agricoltura non abbia avuto un assessore regionale con il compito di occuparsene. Devi esserci a Bruxelles, a Roma e alle trattative. Del tema agricoltura e pesca qualcuno dal 27 gennaio in Regione si occuperà e  questa sarà la nostra prima richiesta”. E sul tema emigrazione ‘La nostra priorità sarà quella di ritorno dei calabresi che vogliono tornare a casa’. Prima della manifestazione Salvini aveva incontrato Gratteri e Abramo.
     

    Più informazioni su