Quantcast

Caos politico in città, dibattito al Circolo Placanica

Come era prevedibile, ne è venuto fuori un dibattito pacato ed incisivo, puntuale ed informato

Più informazioni su


    Nella elegante sede di Via Settembrini, al Circolo Placanica, questo Mercoledì ha avuto luogo un interessante incontro con la Stampa locale sul delicato momento che la nostra Città e la nostra Regione stanno vivendo, a pochi giorni dalle elezioni regionali. Gli ospiti della serata sono stati Filippo Veltri (già direttore dell’Ansa), Lello Nisticò (Catanzaroinforma) e Danilo Colacino (Calabria7), che sollecitati dal Presidente del Circolo, Venturino Lazzaro, si sono mossi tra le emergenze sociali, le ristrettezze economiche e le esigenze culturali che da sempre, a mai come oggi, caratterizzano la nostra Regione.

    Come era prevedibile, ne è venuto fuori un dibattito pacato ed incisivo, puntuale ed informato che, ripercorrendo il tortuoso percorso di questa legislatura regionale, ha fotografato un tessuto sociale provato, attento e attonito, che domenica prossima dovrà decidere qualcosa in merito al proprio destino amministrativo. Il governo regionale ha sempre cambiato “casacca” ad ogni elezione, non ha mai dato grandi prove di sè fin dalla prima legislatura, e mai come in questo caso ha presentato all’elettorato un programma vago, confuso e anonimo, quasi rassegnato a cambiare colore di nuovo.

    L’opposizione, dal canto suo, pur riverberando l’eterogeneità e l’intraprendenza delle fonti ispiratrici nazionali, non sembra offrire all’elettorato molto di più delle sensazioni, delle pulsioni e degli umori che non è chiaro come intendano incidere su un tessuto sociale ed economico problematico e quasi disastrato. Come prevedibile (e inevitabile) non sono mancati accenni e riferimenti all’onda lunga causata dal lavoro del procuratore Gratteri, e al momento magmatico che sta vivendo la giunta Abramo, dando alla serata quella connotazione di attualità, concretezza e interesse, che spesso determinano l’atmosfera e i colori degli incontri settimanali al Circolo Placanica. Mercoledì prossimo saranno rievocate la vicenda e le sorti della rivista culturale “Approdi”, che negli ultimi anni ’20 del ‘900 ha contribuito a dare a Catanzaro quello spessore intellettuale che oggi si fa fatica a recuperare.

    Più informazioni su