Catanzaro, portiere cercasi: le piste per sostituire Di Gennaro

L’infortunio dell’ex Inter lascia sguarnito il reparto: Sala, Tonti e Voltolini le prime ipotesi

Più informazioni su


    di Gianfranco Giovene

    In attesa di vedere ufficializzato l’ormai certo ritorno di Gaetano Auteri sulla panchina, il Catanzaro è costretto a fare i conti con una nuova tegola oltre alla sconfitta di Teramo e la perdita di ulteriore terreno in classifica. Di Gennaro è finito kappao nel match del “Bonolis” e visto il quasi vuoto alle sue spalle per riparare – a disposizione per ora c’è il solo Mittica, partito come terzo ad inizio stagione – l’emergenza sembrerebbe evidente.

    RIEMPIRE IL VUOTO – Il quadro medico rilanciato in mattinata anche dal club parla di “trauma cervicale cranico senza lesioni – per come evidenziato dalla Tac – con edema da impatto del trochite omerale della spalla destra, successiva alla riduzione che è stata fatta in campo dal medico sociale”. Tradotto: recupero non quantificabile per l’ex Inter, “da valutare nei prossimi giorni dopo ulteriori esami diagnostici in sede”. La speranza ovvia è che lo stop possa non dilatarsi troppo nelle settimane ma l’ipotesi di un forfait di almeno un mese resta comunque sul tavolo. Proprio in virtù di ciò, una volta sciolto il nodo guida tecnica, il club giallorosso ritornerà prepotentemente sul mercato con l’obiettivo di inserire un elemento di spessore maggiorato, pari almeno a quello di Adamonis, inserito in estate come vice e poi fatto uscire senza precauzioni a gennaio*.

    PRIME IPOTESI – Ad essere sondato nei giorni scorsi era stato Sala del Rimini e per arrivarci i giallorossi avevano proposto in cambio il centrocampista Urso, esubero da settimane e ancora adesso con la valigia in mano. Una formula che al momento non sarebbe più attuabile visto che i biancorossi, un po’ scocciati dalle titubanze del centrale, avrebbero virato verso altre pedine dello stesso ruolo. Ma l’operazione in sé potrebbe comunque andare in porto: poche ore fa, infatti, il Rimini ha ufficializzato l’ingaggio dell’under Gabriel Meli per la porta, conta già Santopadre in rosa, e se le aquile tornassero a bussare potrebbero ascoltare i desideri di Sala e decidere insieme di conseguenza. Altra opzione, sondata più o meno dieci giorni fa, conduce ad Alessandro Tonti dell’Avellino – con Auteri a Matera – che le aquile avrebbero in un primo momento tentato di portare a casa riproponendo la carta Urso in scambio senza ricevere però risposta positiva dalla Campania. Vorrebbero Giannone, i biancoverdi, ma l’uscita del numero dieci, al momento, non sarebbe una priorità dalle parti di via Gioacchino da Fiore. Un pensiero sarebbe stato fatto anche per il vecchio obiettivo estivo Matteo Voltolini ma il concomitante grave infortunio del titolare Narduzzo alla Reggiana renderebbe la cosa non semplice. A ribaltone ufficialmente fatto se ne parlerà meglio.

    Più informazioni su