Il silenzio in piazza prefettura: fiaccolata per Giulio Regeni

A 4 anni dalla sua scomparsa, anche Catanzaro ha voluto ricordare il giovane ricercatore ucciso in Egitto e l'assenza di verità su quanto accaduto in quei lunghi giorni


In contemporanea con tante altre piazze d’Italia e d’Europa, alle 19,41 anche a Catanzaro, è stato acceso un cero per ricordare il momento in cui Giulio Regeni, 4 anni fa, ha inviato l’ultimo sms alla fidanzata, per poi sparire nel nulla.

Sono state accesi, in piazza Prefettura, un cero e 4 candele gialle, 4 per ricordare i 4 anni dalla sua terribile uccisione.

Giulio è stato ricordato in silenzio, sono stati letti solo il messaggio inviato dai genitori all’organizzatrice del sit in e quello della sorella. Era una cerimonia funebre che non prevedeva clamore ma la presenza delle persone.