Riconoscimento europeo per la Radiologia del Presidio Onco-Ematologico ‘De-Lellis’

All’appena trascorso Congresso Europeo di Radiologia (ECR) tenutosi a Vienna...

Più informazioni su


    Nel 2015 l’attività della struttura di Radiologia del presidio De-Lellis si è caratterizzata anche per l’aspetto scientifico estrinsecato in contesti internazionali. Ciò grazie alla vasta casistica ed esperienza maturata in ambito oncologico ottimizzando, sinergicamente, le specifiche competenze clinico-diagnostico-terapeutiche del presidio. La collaborazione con il reparto di Onco-ematologia Pediatrica diretto dalla dott.ssa Consarino (con il supporto della struttura di Pediatria diretta dal dott. Raiola) ha condotto alla stesura del contributo scientifico dal titolo: “Pancreatic volume, iron and fatassessment by MRI-T2* in B-Thalassemia major patients. Predictivevalue in development of diabetes: a retrospectivestudy.” Accettato e presentato al Congresso Europeo di Radiologia (ECR) tenutosi a Vienna nel mese di marzo. Inoltre, la stessa Struttura, in collaborazione con quella di Chirurgia del Presidio Pugliese, (diretta dal dott. Aidala), la Struttura di Radioterapia (diretta dal dott. Pingitore) e con quella di Oncologia (diretta dal dott. Molica) ha valutato le potenzialità diagnostiche/prognostiche della Risonanza Magnetica nella patologia oncologica del retto dopo trattamento radio-chemioterapico portando al lavoro scientifico dal titolo:“Dynamiccontrastenhancement MRI combined with diffusion-weightedimaging for rectalcancerresponseassessmentafter neo-adjuvantchemoradiation”, accettato e presentato al ESGAR (European Society of gastrointestinal and abdominalRadiology)tenutosi a Parigi nel giugno 2015. L’ultimo contributo scientifico in ordine cronologico, a livello internazionale, è stato presentato ad Ottobre, al Congresso della Società Europea di Risonanza Magnetica (Edimburgo, Scozia), in forma di Poster, dal titolo: “Unusual, incidentallittorialcell angioma of the spleen: cross-sectionalimagingfindings (ultrasound, contrast-CT, contrast-MRI and PET-CT)”.

    All’appena trascorso Congresso Europeo di Radiologia (ECR) tenutosi a Vienna, dal 2 al 6 marzo, appuntamento annuale della “EuropeanSociety of Radiology” (ESR) è stato selezionato e presentato oralmente dal dott. Pier Paolo Arcuri, Radiologo presso il Presidio De Lellis, il lavoro scientifico nato dalla collaborazione tra la Radiologia De Lellis e il Reparto di Pediatria della medesima Azienda Sanitaria. Lo studio, dal titolo: “Juvenileidiopathicarthritis (JIA): whole-body MRI (WBMRI) approach in diagnosis and assessment of therapeuticefficacy” ha avuto, come tema, la definizione ed ottimizzazione di un innovativo approccio diagnostico mediante esame di Risonanza Magnetica, nella valutazione dell’Artrite Idiopatica Giovanile. Si è dimostrato, infatti, che, lo studio con Risonanza magnetica cosiddetta “whole-body”, cioè dell’intero corpo, con tecnica Diffusionale, consente, rispetto ad altre metodiche, una precoce identificazione di localizzazioni di malattia, altrimenti misconosciute, in quanto asintomatiche. Tale nuovo approccio diagnostico si traduce in un più accurato e consapevole trattamento farmacologico, in particolare nel follow-up, di un’entità nosologica di, purtroppo, sempre maggiore riscontro nei pazienti pediatrici. Tale riconoscimento, che sicuramente contribuisce a dare visibilità alle nostre eccellenze regionali, si colloca in una regolare e costante attività scientifica portata avanti dal Dipartimento di Onco-Ematologia dell’Azienda Pugliese-De Lellis, diretta dal dott. Molica e, nella fattispecie, dalla Radiologia dello stesso Presidio, diretta dal dott. Fodero.

    Più informazioni su