Quantcast

Soprattutto tra i giovani il boom del trading online

PUBBLIREDAZIONALE

Più informazioni su


    Molti giovani hanno iniziato ad interessarsi al mondo degli investimenti ed in particolare alle Borse. Non è un mistero che la crisi economica spinga molti ragazzi a inventarsi un lavoro e a reinventarsi.

    Gli investimenti, in particolare, erano fino a qualche anno fa una esclusiva di grosse banche e fondi di investimento. Oggi la tecnologia e lo sviluppo della banda larga stanno favorendo l’aumento delle persone che fanno trading online sui mercati azionari.

    La Consob ha stimato che ci sono oltre 120 società di intermediazione finanziaria che offrono servizi regolamentati per poter operare sui mercati finanziari. Di queste poche hanno sede in Italia ma si tratta di multinazionali che distribuiscono i loro servizi in tutta Europa tramite piattaforme di trading online

    Rispetto a tre anni fa il numero dei traders attivi è cresciuto di oltre il 40% in Europa. Non a caso anche i giovani italiani sono interessati tra questo fenomeno. Secondo un’indagine condotta dal sito www.comefaretradingonline.com in Italia abbiamo avuto un increment del 30% di nuovi traders (+5% per giovani calabresi) e fra questi oltre il 50% sono giovani sotto i 35 anni.

    Oggi molte società finanziarie stanno investendo in formazione proponendo corsi di trading online su tutto il territorio nazionale. C’è una grande richiesta di formazione per un settore che sta diventando sempre più competitivo.

    Corsi di trading online : la situazione

    I broker più famosi hanno iniziato a fare investimenti importanti, ad esempio la società 24option è uno degli sponsor della Juventus. In più hanno iniziato a finanziare congressi ed eventi in ambito economico in tutte le regioni online.

    L’obiettivo è quello di promuoversi come brand venendo incontro alll’enorme domanda di formazione finanziaria che c’è attualmente ed educare le persone per far capire cosa è veramente il trading online. Tramite la rete Internet, infatti, oggi molti giovani riescono ad iniziare ad investire in Borsa ad esempio con piccole somme di denaro, una cosa impensabile fino a qualche anno fa. Il settore è in fermento ed è accessibile ormai a chiunque voglia investire.

    Naturalmente oggi è impensabile iniziare a negoziare sui mercati senza avere alcuna conoscenza. Fino a qualche tempo fa li investimenti venivano presi d’assalto da chiunque credendo si potessero fare soldi facili. La realtà è ben diversa. La Consob ha insistito molto sul fatto che bisogna educare le persone ad assumere la consapevolezza sul funzionamento degli strumenti finanziari.

    Oggi ci sono molti più controlli grazie a questa piccolo rivoluzione. Se fino allo scorso decennio ci si affidava a consulenti finanziari per gestire i propri fondi, oggi molti utenti hanno più mezzi per gestire il proprio portafoglio in maniera autonoma. Sono i broker stessi che organizzano corsi anche online per insegnare a gestire il proprio denaro applicando delle tecniche efficaci di money management.

    Insomma non si investe più sulla base del profilo di rischio che ci viene assegnato in Banca, oggi il trader è una figura giovane, consapevole che studia e comprende molto meglio l’andamento dei mercati.

    Naturalmente non tutti i giovani hanno le capacità tecniche ed umane per poter diventare dei professionisti. Per investire, in qualunque settore, è necessario maturare l’esperienza e le basi necessarie per poter comprendere le dinamiche di un mercato che sta diventando sempre più volatile.

    Ben vengano quindi i corsi che cercano di promuovere la cultura degli investimenti spiegando che il trading non è un gioco e va affrontato come una qualunque attività lavorativa. Anzi è necessario impegnarsi ancora di più oltre a maturare molta disciplina ed autocontrollo, doti fondamentali per chiunque aspiri oggi ad avere un futuro sui mercati finanziari.

     

     

     

    Più informazioni su