Quantcast

A C’è posta per te il ricordo di Sergio Mirante, campione di vita e di sport

La compagna del giovane scomparso lo scorso anno "regala" ai suoi suoceri la presenza di Federica Pellegrini e le emozioni del suo cuore

Inizia con le immagini vittoriose di Federica Pellegrini la storia ricordo di Sergio Mirante, il campione di vita e di sport scomparso lo scorso anno. È Marika, la compagna di Sergio,  a fare il regalo a Maria Teresa e Patrizio, i genitori di Sergio. Il copione è sempre lo stesso seguito dalla trasmissione C’è Posta per te, in onda su canale 5 e condotta da Maria De Filippi.  A Sellia Marina arriva il postino, bussa alla porta di casa Mirante e invita Patrizio e Maria Teresa negli studi di Mediaset.

Maria De Filippi racconta la storia, di ieri certo, ma soprattutto quella più difficile, quella di oggi.

Federica Pellegrini è il regalo per i genitori di Sergio

E Sergio non è più solo un ricordo, ma è lui stesso una storia, una storia  che parla di forza, di dignità, che parla di vita, quella che resta in ogni cosa che chi non c’è più è riuscito a costruire. Come è stato per Sergio a cui la vita non ha dato tutto il tempo che avrebbe meritato, ma quello sufficiente per costruire amore. A mano a mano, la canzone di Rino Gaetano, ha fatto da colonna sonora.

I simboli che hanno caratterizzato la vita di Sergio

I girasoli, portati dai bimbi, sono il simbolo di un amore puro e giovane, spezzato sulla terra, ma vivo nell’anima, l’arcobaleno il simbolo della casa, anche quando quei colori non sono stati abbastanza forti da nascondere il nero del dolore, come nel giorno del funerale di Sergio.

Le emozioni di Federica Pellegrini

Federica Pellegrini non può fare a meno di emozionarsi quando fa il suo ingresso in studio. Un’emozione che viene smorzata nel momento della consegna dei doni che la campionessa di nuoto porge a Patrizio e Maria Teresa, uno dei suoi trofei da devolvere all’associazione nata a nome del giovane e una bici a più posti con la quale Patrizio potrà portare in giro anche i suoi animali. E’ nell’abbraccio finale che si concretizza e trova forma l’amore infinito che Sergio Mirante ha seminato come quei girasoli che continuano a crescere, come quei colori che continuano ad animare anche i giorni più bui, come quei genitori e quella compagna che “A mano a mano” sanno che non possono mollare mai.