Quantcast

Rigenerare la politica per liberarsi del condizionamento mafioso. Il dibattito del “Peppe Valarioti”

Il collettivo ne ha discusso durante un webinar

Rigenerare la democrazia calabrese. Sono stati questi il titolo e il tema scelti per il primo evento pubblico organizzato dalla Rete regionale per il diritto di voto ai fuorisede, promossa dal Think Tank Collettivo Peppe Valarioti, insieme con le compagini regionali di ANPI, CIGL, CISL e UIL, LIBERA, Movimento Politico per l’Unità e Associazione Insieme per il Bene Comune.

Un dibattito che ha messo insieme le motivazioni che hanno spinto ognuna di queste associazioni a intraprendere questo percorso comune e impegnarsi per portare avanti con sinergia questa battaglia, declinando il tema sulla base di quelli che sono i loro carismi.

Rigenerazione della democrazia intesa come ritorno allo spirito della costituzione…

ma anche come possibilità di liberarsi dall’influenza della cultura mafiosa, così come impegno a costruire una fraternità nuova basata sui principi della libertà, della partecipazione e dello spirito di comunità. Rigenerazione a partire da una Calabria che può diventare apripista di un processo di rinnovamento della democrazia nell’intero Paese.

Rigenerazione, infine, come piena valorizzazione della partecipazione giovanile…

di quella generazione che nell’arco di dieci anni ha pagato più di tutte le conseguenze di due crisi economiche mondiali, che vive le contraddizioni della rivoluzione tecnologica e digitale e le paure delle crisi climatica e ambientale.

Una generazione della cui voce la Calabria ha un bisogno radicale per rigenerarsi nella democrazia, nella legalità, nella libertà, nella visione di se stessa al centro dell’Europa e del Mediterraneo