Quantcast

Gli studenti del comprensivo Scopelliti a lezione di 25 aprile con Rocco Lentini

Iniziativa promossa dall'amministrazione comunale che oggi ha ricordato il giorno della Liberazione con una corona di fiori al monumento ai caduti

Più informazioni su

La Liberazione della Calabria”, è questo il titolo della lezione che ha tenuto, venerdì mattina,  Rocco Lentini, in modalità streaming, per le classi III della scuola secondaria di primo grado dell’Istituto Comprensivo Scopelliti. Dopo i saluti del vicesindaco Alessia Burdino e della vicaria del preside, Carmelina Lorusso, si è aperto l’interessante dibattito coordinato dal consigliere comunale con delega alla Memoria Storica e alla Pubblica Istruzione, Delia Ielapi, promotrice dell’iniziativa. Le conclusioni dei lavori sono, invece, state affidate al dirigente scolastico,  Raoul Elia.
Ciò che Lentini – giornalista, storico nonché presidente dell’Istituto “Ugo Arcuri” per la Storia Contemporanea e dell’Antifascismo in Calabria – ha offerto agli studenti è stato un itinerario didattico di prossimità sui temi legati al 25 aprile. Un focus a 365 gradi sui temi cardine della festa della Liberazione: la riconquistata libertà, la ricostruzione del territorio devastato da anni di intensi bombardamenti che causarono decine di migliaia di morti  la libertà di stampa, la partecipazione dei meridionali alla Resistenza e alla fase costituente.
Lo storico ha, poi, riservato ai giovani studenti di Girifalco una ricca parentesi dedicata ad un partigiano girifalcese: la storia di Rocco Stranieri, che si è battuto durante gli avvenimenti che portarono alla strage nazista di Nola (9-10-11 Settembre 1943), ha rapito l’attenzione degli studenti, e non solo. L’occasione è, infatti, servita per avviare un lavoro di approfondimento sulla storia del partigiano girifalcese con l’idea di istituire un gemellaggio con la città di Nola in collaborazione con l’Istituto Comprensivo Scopelliti.

Più informazioni su