Quantcast

Buste da lettera, come individuare quella più adatta

Più informazioni su

    Nonostante il mondo della tecnologia faccia sempre più parte della nostra quotidianità, con un vero e proprio boom dell’e-commerce, è necessario mettere in evidenza come l’uso delle buste da lettera sia ancora vivo. Detto questo, è bene mettere in evidenza come, al giorno d’oggi, buona parte delle comunicazioni avvenga interamente online, in modo particolare via mail o tramite le apposite app di messaggistica istantanea.

    Esistono, però, ancora delle situazioni in cui si rende necessario l’invio di dati o informazioni mediante l’uso delle buste. Può capitare nel caso in cui si debbano mandare degli oggetti o prodotti a un’altra persona tramite posta, oppure anche nel caso in cui sia necessario l’adempimento di una corrispondenza di tipologia tipicamente commerciale: tante volte, quindi, può capitare di aver bisogno di buste di diverso formato, come ad esempio le buste con corda e rondella.

    In effetti, all’interno degli uffici le buste sono ancora piuttosto diffuse e non possono assolutamente mancare vari set, in maniera tale da poter provvedere comodamente all’invio di missive, piuttosto che di raccomandate, evitando di ritardare nella consegna, così come nella spedizione di tutti quei documenti, e sono ancora tanti, che vengono inviati mediante posta.

    Le varie tipologie di buste

    Come detto, in ufficio è necessario sempre avere a disposizione vari formati di buste da lettera, in maniera tale da poter poi scegliere quella più adatta alle proprie esigenze. Iniziamo prendendo in considerazione la tipologia di busta che presenta il formato di dimensioni maggiormente ridotte. Si tratta di una soluzione perfetta nel momento in cui si ha la necessità di provvedere all’invio di oggetti di ridotte dimensioni a qualche persona. Basti pensare all’invio di una chiavetta usb, piuttosto che di altri oggetti con dimensioni simili. Ebbene, in questo caso si può anche evitare di fare riferimento alla spedizione mediante un pacco postale, ma è necessario essere dotati del tipo di busta da lettera corretto, che viene denominato C6.

    Un’altra tipologia di busta parecchio diffusa è, senza ombra di dubbio, rappresentata dalla busta DL. Si tratta di un tipo che è molto utilizzato, dal momento che serve alla spedizione di lettere. Bisogna tener conto di questo particolare formato di busta nel caso in cui si dovesse avere la necessità di spedire delle pagine che sono piegate in formato A4 in tre parti, in base all’usuale modello commerciale.

    Tra le altre tipologie di buste troviamo senz’altro le buste C5, il cui scopo primario è quello di ospitare al loro interno un foglio che presenta un formato tipicamente A5. Piuttosto di frequente, però, viene sfruttata con l’intento di conservare dei documenti dal formato A4 che vengono piegati a metà, seguendo un andamento longitudinale.

    Buste a soffietto e buste imbottite

    Nel caso in cui, invece, aveste la necessità di spedire dei documenti dal formato piuttosto ingombrante, ecco che la cosa migliore da fare è quella di dotarsi di una busta a sacco che presenta un soffietto. Si tratta di un tipo di busta che va benissimo per il formato A4, senza dimenticare come presenti il fondo quadrato e diversi soffietti posti ai lati offrono la possibilità di ampliare la profondità della busta stessa.

    Non dobbiamo dimenticare anche quelle tipologie di buste che vengono ribattezzate “a sacco”, dal momento che possono contare sulla presenza di apposite strip e sono state realizzate solamente per ospitare i fogli che hanno il formato A4. Si tratta di buste che tornano decisamente utili in un ambito d’ufficio, soprattutto qualora si dovesse avere l’esigenza di inviare dei documenti di notevoli dimensioni, come ad esempio dei certificati.

    Infine, troviamo anche le buste imbottite, che rappresentano un’ottima soluzione per l’invio di tutti quei fogli che si caratterizzano per avere il formato A3. Si possono considerare come le buste dal formato più ampio e sono proprio l’ultima tipologia da poter sfruttare prima di orientarsi verso i classici pacchi postali.

    Più informazioni su