Quantcast

Un grande quadro di San Francesco di Paola alla parrocchia di San Pio X di Catanzaro

L'attualità del messaggio: 'Mettere al centro la cultura dell'essenzialità come strumento di salvezza dai pericoli dell'essere insoddisfatti e infelici'

San Francesco di Paola, patrono della Calabria, non smette mai di portare nel mondo il messaggio del Vangelo di Gesù. Il fondatore dell’Ordine dei Minimi, proclamato santo il 1° maggio del 1519, ha una sua nuova immagine sacra esposta al culto dei fedeli nella Parrocchia San Pio X di Catanzaro.

La meravigliosa opera, un quadro di notevoli dimensioni realizzato dall’artista Alfredo Leonardo, è stato donato alla Chiesa guidata da Mons. Francesco Isabello da Vincenzo Ursini, presidente dell’associazione culturale “Nuova Accademia dei Bronzi”.

La due giorni dedicato a San Francesco di Paola nella comunità cristiana di San Pio X ha avuto inizio venerdì 28 maggio con un’iniziativa in cui, dopo i saluti iniziali del parroco, sono intervenuti don Vincenzo Lopasso, docente presso l’Istituto Teologico Calabro, e Padre Franco Lenti, parroco di S. Croce in Catanzaro.

Don Lopasso relazionando sul tema “L’attualità di San Francesco di Paola” ha sottolineato il messaggio penitenziale del santo calabrese come insegnamento per tutti gli uomini di mettere al centro la cultura dell’essenzialità come strumento di salvezza dai pericoli dell’essere insoddisfatti e infelici.

L’intervento di Padre Franco Lenti, invece, è stato sul tema “San Francesco di Paola” e l’ecologia a cui  è seguita l’esposizione della reliquia, la Corona del Rosario appertenuta al santo di Paola. Domenica 30 maggio, infine, la concelebrazione eucaristica presieduta dal M.R.P. Francesco Trebisonda, Provinciale dell’Ordine dei Minimi, che ha benedetto il quadro donato alla Parrocchia e l’intervento finale di Antonio Montuoro con i saluti e i ringraziamenti finali.

Padre Trebisonda, prima della benedizione finale, si è detto contento di aver partecipato a questo meraviglioso momento di comunione e di spiritualità di fronte a una comunità viva e presente, buon auspicio per il cammino futuro.

Le iniziative su San Francesco di Paola sono state volute fortemente dal parroco di San Pio X don Franco Isabello insieme al presidente Ursini e, come detto da Padre Trebisonda al termine della celebrazione nella festa della Santissima Trinità, proseguiranno fino al 2 giugno nella vicina parrocchia di S. Croce con l’esposizione della stessa reliquia.

Che il santo di Calabria possa vegliare sulle comunità che ha visitato e su coloro che le guidano e possa sostenere tutti i calabresi in questo momento particolare della storia con la speranza di uscire al più presto dalla pandemia. Viva San Francesco di Paola”.