Quantcast

Abbigliamento antinfortunistico: come scegliere i prodotti giusti per la sicurezza personale

Più informazioni su

    Che si tratti di lavorare in fabbrica o di dedicarsi a un po’ di bricolage in casa, la scelta dei prodotti per la sicurezza personale riveste sempre un ruolo di primo piano. Capi di abbigliamento e calzature antinfortunistiche, infatti, sono fondamentali per proteggersi da imprevisti e incidenti. Non è un caso che le calzature antinfortunistiche rientrino nel novero dei più diffusi dispositivi di protezione individuale, proprio grazie agli alti livelli di efficacia che le contraddistinguono. L’articolo 74 del D. lgs. n. 81 del 2008, per altro, indica quali sono le circostanze in cui vige l’obbligo di utilizzare queste scarpe: sono le situazioni in cui è alto e concreto il pericolo di un infortunio ai piedi.

    Guida alla scelta delle scarpe antinfortunistiche

    Le calzature antinfortunistiche si differenziano, per legge, a seconda del livello di sicurezza che offrono a coloro che le adoperano. La distinzione tra un modello e l’altro scaturisce dalle caratteristiche del puntale e delle suole, che variano in base alle varie mansioni a cui le scarpe sono destinate. Le calzature di livello SB, per esempio, sono quelle di livello di Sicurezza Base; sono dotate di un puntale che è in grado di sostenere 200 Joule di carico, che è il solo elemento di sicurezza indicato dalla norma di riferimento, la EN 345. Questi modelli aiutano a prevenire infortuni nei contesti con un livello di pericolo minimo.

    Le scarpe di livello S1

    Oltre alle scarpe antinfortunistiche leggere, delle quali parleremo a breve, ci sono le calzature che corrispondono al livello di sicurezza S1. In comune con le scarpe SB hanno il puntale in acciaio, e inoltre la suola ha, almeno in corrispondenza della parte posteriore, caratteristiche antistatiche. Queste scarpe sono usate soprattutto nei contesti alberghieri e nel settore logistico. Ne esiste una variante, denominata S1P, che include nella suola una lamina antiperforazione: si tratta di un accorgimento importante per coloro che lavorano nei magazzini e, in generale, negli ambienti in cui non si può escludere l’eventualità di entrare in contatto con un elemento appuntito che dal basso potrebbe trafiggere il piede.

    Come sono fatte le scarpe di livello S2

    Un livello di sicurezza più elevato è quello che viene offerto dalle calzature di livello S2: sono simili alle S1, eccezion fatta per la membrana antiperforazione. Inoltre, il livello S2 impone la presenza di una tomaia realizzata in pelle, o comunque con un materiale affine, a condizione che sia idrorepellente: vuol dire che deve essere in grado di resistere in acqua fino a 60 minuti senza che la scarpa si bagni all’interno. Le calzature S2, infatti, sono destinate agli addetti che lavorano nel settore ittico e nel comparto edile, in cui è frequente il contatto con l’acqua.

    I livelli S3, S4 ed S5

    Proseguendo nella scala di livelli di sicurezza che caratterizzano le scarpe antinfortunistiche, ecco le calzature di livello S3: in pratica, sono il risultato dell’unione delle calzature S1 e delle calzature S2. Infatti, si tratta di calzature impermeabili, dotate di puntale in acciaio e suola antistatica, oltre che di lamina antiperforazione. I livelli S4 e S5, infine, garantiscono il livello di protezione più alto e sono realizzate in gomma, così da essere impermeabili al di là della quantità di tempo che si passa a contatto con l’acqua.

    Dove comprare le scarpe antinfortunistiche

    Se si è in cerca di scarpe antinfortunistiche di qualità si può fare riferimento allo shop online di La Rosa Metalli, che mette a disposizione un vasto assortimento di prodotti per tutte le esigenze. Quello di La Rosa Metalli è uno store online che è stato creato con l’intento di dar vita a una ferramenta online di fiducia con una duplice specializzazione nella lavorazione dell’acciaio inox e nell’antinfortunistica.

    Le scarpe antinfortunistiche leggere

    Nel novero delle calzature antinfortunistiche, come abbiamo visto, ci sono anche quelle leggere: si chiamano così perché consentono di tenere il piede al fresco e al tempo stesso assicurano la piena libertà di movimento. Si tratta di due aspetti che non possono essere sottovalutati, a maggior ragione nel caso in cui si eseguano dei lavori impegnativi per varie ore di seguito. Per qualunque professionista, avere la possibilità di utilizzare delle scarpe antinfortunistiche comode è un’occasione che non ci si può lasciar sfuggire.

    Più informazioni su