Per Carnevale ecco il ‘Gran galà della solidarietà’

Organizzato dall'Associazione Tribunale per la difesa dei diritti del minore di Catanzaro e dalla Fondazione “Pina Gigliotti”

Più informazioni su


Può la festa più allegra dell’anno, il Carnevale, coniugare cultura e solidarietà? Certo che può. E lo dimostra il progetto messo in piedi dell’Associazione Tribunale per la difesa dei diritti del minore e dalla Fondazione “Pina Gigliotti” che, soprattutto nella giornata di lunedì 4 marzo, offrirà nel centro storico della città diversi momenti di aggregazione sempre mirati al prossimo.

Il progetto si intitola “Carnevale senza confini” e coinvolge la scuola primaria del Covitto “Galluppi”,  i bambini ricoverati nei reparti pediatrici dell’Azienda Ospedaliera Pugliese-Ciaccio, i giovani  ospiti dell’Istituto Penale Minorile di Catanzaro. L’obietto culturale è quello di attivare  un percorso dove sperimentare  il piacere di stare insieme agli altri in allegria , attraverso travestimenti ed interpretazioni di ruoli diversi,  permettendo a tutti i partecipanti di conoscere meglio le usanze del territorio in cui vivono: la maschera di Giangurgolo, ad esempio. Ma anche di  accrescere il patrimonio interculturale, studiando e rappresentando  le tradizioni carnascialesche di tutto il mondo.

Toccherà ad Enzo Colacino, da anni impegnato a far conoscere la nostra maschera tradizionale nel resto del Paese, vestire i panni di un divertente Giangurgolo che andrà a far visita ai bambini ricoverati nei reparti pediatrici dell’ospedale cittadino. Lunedì 4 marzo, alle 17, spazio alla mostra didattica dei laboratori “Carnevale nel mondo” e “Super eroi” che si terrà nella sala della Provincia di Catanzaro. Subito dopo avrà luogo una colorata sfilata interculturale alla quale è invitata a partecipare tutta la città, in particolare le comunità straniere che vivono nel capoluogo.

Così come è esteso l’invito a essere presenti al “Gran galà della solidarietà” che dalle 19,30 si svolgerà nella “Buvette” della Provincia . Protagonista il clown “Fragolino”  con lo spettacolo “Niente paura… solo gioia”. Un ricco aperitivo e tanta musica arricchiranno una serata alla quale si potrà accedere con una piccola donazione necessaria a sostenere parte delle spese che l’Associazione affronterà per allestire una stanza “pre intervento chirurgico”, in cui bambini potranno trascorrere serenamente l’attesa.

Insomma un  modo davvero entusiasmante di vivere il Carnevale. Per qualsiasi informazione e per prenotare un posto al “Gran galà” è possibile contattare il numero 3332184051.

Più informazioni su