Quantcast

Stasera al Marinfest Santino Cardamone ricorda Pietro Aldieri

Scoperto grazie a X -Factor, Cardamone è stato tra i primi cantautori a offrire il suo talento negli ospedali italiani. Pietro Aldieri fu il suo primo maestro di chitarra 


Sarà il cantautore calabrese Santino Cardamone, alfiere dell’indie italiano protagonista di una tournée estiva ricca di date in tutta la penisola, a illuminare il palco del Marinfest 2019 nella serata di oggi. Un evento realizzato grazie alla collaborazione con Officine Buone, organizzazione nata a Catanzaro per consentire ai giovani di donare il talento negli ospedali italiani e attualmente titolare della più grande rassegna musicale in Italia con oltre 100 date all’anno realizzate in 43 ospedali italiani e il coinvolgimento di oltre 450 musicisti.

Santino Cardamone è stato tra i primi a donare il suo talento negli ospedali di Milano (esibendosi per esempio davanti a Caterina Caselli nell’Istituto Nazionale dei Tumori di Milano) e grazie alla sua disponibilità a donarsi all’altro riceve l’occasione di salire sull’importante palco del Marinfest a Piazza Brindisi.

Scoperto dal grande pubblico grazie a X-Factor, in una edizione 2015 che lo vide assoluto protagonista e che gli consentì di tornare ancora su SKY nell’edizione 2016 con Strafactor, Cardamone ha saputo costruire un repertorio composto da ispirati brani inediti e classici della canzone italiana attingendo da ‘numi tutelari’ come Lucio Dalla, Fabrizio De Andrè, Francesco De Gregori. Il concerto sarà occasione anche per tributare un omaggio al chitarrista catanzarese Pietro Aldieri, scomparso prematuramente pochi mesi fa. Fu proprio Pietro Aldieri il primo maestro di chitarra di Santino, a lui sarà dedicato il concerto.