Mostra Bernini, tante le visite da scuole, associazioni e cittadini

A scoprire la mostra sono stati anche alcuni ragazzi della comunità penale per minori di Catanzaro

Più informazioni su


    Istituti scolastici, associazioni, ordini professionali da tutta la Calabria e non solo. Sono tantissimi i gruppi che continuano a visitare la mostra evento “Il trionfo delle meraviglie. Bernini e il barocco” allestita al Complesso San Giovanni di Catanzaro. La straordinaria esposizione ospitata per la prima volta in Calabria ha riscosso gli apprezzamenti di un pubblico variegato ed eterogeneo grazie alla proposta originale firmata da e-bag srl e 4culture che ha consentito di far arrivare nel Capoluogo di regione una selezione di opere prestigiose da Palazzo Chigi di Ariccia, cuore del barocco romano. on solo Bernini, ma anche gli altri grandi maestri del ‘600 e uno spaccato inedito sulla Calabria, con il suo ricco patrimonio di storia e tradizioni, sono al centro del percorso espositivo che ha conquistato tutti grazie al riuscito connubio tra didattica, tecnologia e innovazione. Una formula vincente che ha consentito di avvicinare soprattutto i più giovani, letteralmente affascinati dagli effetti speciali e immersivi attraverso cui è possibile rivivere, nelle sale del San Giovanni, l’atmosfera del barocco.

    Nell’ambito delle tante visite guidate che si sono succedute negli scorsi giorni, hanno avuto l’opportunità di ammirare le opere in mostra anche alcuni ragazzi della comunità penale per minori di Catanzaro del Ministero della Giustizia. Una testimonianza dell’impegno sociale e culturale sotteso all’evento e già messo in campo in occasione dell’iniziativa “Un luogo comune. Il Museo sfata il mito”, sperimentata insieme a Meet Project, che ha visto un giovane migrante vestire i panni di “Cicerone” per una visita speciale. La mostra sarà aperta ancora fino al prossimo 29 febbraio, dal martedì alle domenica, dalle 10 alle 13 e dalle 16.30 alle 20

    Più informazioni su