“U Ciaciu”: una tre giorni di eventi per celebrarlo a 80 anni dall’inizio della sua attività

E’ stato ufficialmente ammesso a finanziamento dalla Regione Calabria il progetto presentato dal Comune per ricordare mastro Saverio. L'annuncio dell'Assessore alla Cultura Ivan Cardamone

“Una tre giorni di eventi per celebrare gli 80 anni di attività del maestro Saverio Rotundo, in arte ‘U Ciaciu’. E’ stato ufficialmente ammesso a finanziamento dalla Regione Calabria il progetto presentato dall’assessorato alla cultura del Comune di Catanzaro, con il fine di rendere un doveroso tributo ad una figura iconica e fortemente legata alla nostra città”.

Lo afferma l’assessore alla cultura Ivan Cardamone che presenta così le attività previste dall’iniziativa “Saverio Rotundo. 80 anni d’arte dell’abbandono. Ready-Made” sostenuta nell’ambito dell’avviso pubblico regionale inerente contributi ad attività culturali per celebrazioni e anniversari.

“L’amministrazione guidata dal sindaco Abramo – sottolinea Cardamone – ha inteso ideare un ampio progetto con l’obiettivo di omaggiare ‘U Ciaciu e il suo lungo percorso artistico legato alla nostra città.

L’impegno alla base di questo percorso è quello di valorizzare la figura dell’artista, presentando ad un pubblico vasto ed eterogeneo, e specialmente alle nuove generazioni, gli aspetti meno noti della sua vita e della sua formazione ed evoluzione artistica.

Grazie alla collaborazione di diversi partners privati ed enti impegnati nel campo della cultura, saranno perciò realizzate diverse attività. Il pubblico, nell’occasione, potrà ammirare alcune delle sue opere nelle sale dove è ubicata la collezione Cefaly – donazione Lanzo e dove sono già esposte in maniera permanente due opere del Ciaciu.

Infine, la conclusione sarà affidata ad una giornata di studi che vedrà intervenire diversi illustri relatori e addetti ai lavori con la finalità di rivalutare la figura di “mastro Saverio” e riconsegnare alla storia della Calabria un figlio illustre della sua terra”.