Quantcast

Libri: “Lettera al cuore”, una donna racconta la lotta al cancro

L'autobiografia di una donna straordinariamente coraggiosa originaria di Botircello. Il ricavato del libro a favore della Komen Italia, organizzazione in prima linea nella lotta ai tumori

Un messaggio di speranza, l’esempio della strada da percorrere per ritrovare il sorriso e riprendere in mano la vita. Patrizia Ferro e’ un ingegnere elettronico di successo. Una donna indipendente, partita dalla Calabria, dal piccolo paese di Botricello, sulla costa ionica catanzarese, ha studiato a Roma e poi ha iniziato a girare il mondo. Il suo lavoro l’ha portata continuamente in Olanda e Sud Africa, con impegni notevoli e soddisfazioni straordinarie. Tutto straordinario, fino ai 42 anni, quando Patrizia Ferro scopre, durante una banale visita per una influenza, di avere un cancro al seno. Le lancette si fermano. Al medico olandese che le svela la malattia urla tutta la sua rabbia in faccia prima di prendere l’ennesimo volo per tornare in Italia.  Una storia in cui si rivedono tante donne e nella quale c’e’ quella forza straordinaria che puoi ritrovare giorno per giorno. Tutto questo e’ diventato un libro, nel quale Ferro trasforma la sua storia nella vita di Elisabeth, la protagonista. “Lettera al cuore”, edito da “Pathos Edizioni”, diventa cosi’ un’ autobiografia che ripercorre le tappe di una sfida che vale la vita. Per un anno i continui viaggi di lavoro di Patrizia Ferro si sono interrotti e lei ha scelto di tornare alle origini, nella sua Botricello, la cittadina della costa ionica calabrese che le ha dato i natali e dove vivono i suoi genitori. E’ qui che e’ nato “Lettera al cuore”, un volume che racconta il percorso fatto di fede e di speranza: “Non mi sono arresa – racconta all’AGI Patrizia Ferro – ho cercato di combatterlo e ora voglio dare questo messaggio positivo. A Botricello ho vissuto un viaggio interiore, fino a tornare alle mie origini. C’e’ un concentrato di emozioni, non siamo solo apparenza perche’ bisogna guardare dentro il vissuto delle persone”. Questa strada compiuta nella terra d’origine diventa anche una grande occasione di solidarieta’: “Il ricavato del libro – ha svelato Ferro – vuole essere una goccia di sostegno in favore della Komen Italia, organizzazione basata sul volontariato in prima linea nella lotta ai tumori del seno su tutto il territorio nazionale. Uno dei progetti realizzati e’ il ‘Centro Komen Italia per i trattamenti integrati in Oncologia’ presso la Fondazione Policlinico Universitario ‘Gemelli’ di Roma”. Il libro uscira’ in due lingue, italiano ed inglese, e sara’ presentato alla nuova edizione del Salone internazionale del libro, in programma in autunno a Torino. Un cerchio che si chiude, davanti alla conferma che la speranza guida anche i percorsi piu’ difficili e tortuosi. (AGI)