Il Corriere della sera dedica la rubrica settimanale Buone Notizie a Luca Viapiana

Il pezzo è a firma di un'altra catanzarese Benedetta Garofalo

Ci sono due buone ragioni perché la rubrica le buone notizie del Corriere della Sera oggi sia “doppiamente” buona per la città di Catanzaro. La prima è che appunto si racconta del capoluogo di regione, la seconda è che a farlo sia una giornalista catanzarese che racconta la storia di un artista catanzarese i cui confini artistici oramai si sono allargati.

Benedetta Garofalo infatti firma un pezzo in cui parla di Luca Viapiana e delle sue dodici nuove carte sulla Pandemia. Un’edizione speciale di quello che Luca Viapiana ha fatto diventare un nuovo genere artistico partendo dal Mercante in fiera catanzarese, passando per quello calabrese ed arrivando appunto a rappresentare il tempo del Coronavirus, quasi a volerlo fermare a futura memoria. Immagini dai colori tenuti con soggetti tratteggiati con la china, quasi a voler esorcizzare la drammaticità degli eventi per conservarne solo le sensazioni ed i sentimenti.

Luca, nel pezzo formato da Benedetta Garofalo, racconta anche un po’ di sé, della sua vita e di quel prima e dopo che lo hanno inevitabilmente segnato e cambiato. Ma lo fa con la forza  la determinazione che hanno fatto di lui un astro nascente nel panorama artistico. Un astro che sale da una città posta su Tre colli e che si fa riconoscere brillando di luce propria.