Alla catanzarese Giulia Siciliano il premio migliore fotografia per il corto Rifugi

Giulia Siciliano, giovanissima, è già nota alle cronache nazionali per essersi distinta in alcuni suoi lavori fuori dalla nostra regione

La tredicesima edizione del Festival Internazionale del Film Corto Tulipani di Seta Nera, anche quest’anno, se pur in streaming ha acceso i riflettori sulla sezione “Cortometraggi”. La manifestazione ha l’obiettivo di promuovere il lavoro di giovani autori, che raccontano con le loro opere filmiche, l’essenza della diversità, sapendola soprattutto valorizzare.

12 i cortometraggi finalisti, fra questi “Rifugi” per la regia di Luca Cutini premiato per la migliore fotografia da una prestigiosa giuria formata da: Laura Bortolozzi, Nino Celeste, Rossella Izzo, Giulio Base e Vince Tempera. Ed è proprio il D.O.P. veterano, Nino Celeste, che ha all’attivo numerosi film e collaborazioni importanti ad elogiare la catanzarese Giulia Siciliano direttore della fotografia del corto “Rifugi” per

<<La bellissima fotografia e per la scelta coraggiosa di utilizzare un bianco e nero dosato con abile maestria>>.

Giulia Siciliano, giovanissima, è già nota alle cronache nazionali per essersi distinta in alcuni suoi lavori fuori dalla nostra regione. Con il cinema nel cuore sogna di poter presto girare nella sua Calabria e chissà, magari la vedremo presto dietro una macchina da presa a valorizzare con l’esperienza e la formazione acquisita il nostro territorio. In bocca al lupo Giulia!