Quantcast

Targa “Alfiere dell’arte e della poesia”, premiati 70 autori e artisti di tutta Italia

Riconoscimento istituito dall’Accademia dei Bronzi per gli artisti che innalzano ogni giorno la bandiera della cultura

Targa “Alfiere dell’Arte e della Poesia”: riconoscimento con una forte carica simbolica perché “alfiere” è chi porta la bandiera ad una cerimonia inaugurale olimpica, chi innalza i vessilli della parte. È questo significato, di altissimo valore simbolico, che ha indotto nei mesi scorsi l’Accademia dei Bronzi a istituire tale riconoscimento da assegnare a poeti, scrittori e artisti che innalzano quotidianamente la bandiera della cultura italiana pubblicando le loro opere o partecipando a qualificate mostre d’arte.

Le prescrizioni governative legate alla pandemia non hanno permesso di realizzare fisicamente l’incontro nel mese di maggio come previsto, ma l’Accademia dei Bronzi ha puntualmente portato a termine l’iniziativa selezionando 70 poeti e pittori. Questi i prescelti: Amalia Alia, di Vibo Valentia. Pittrice legata alle tematiche impressionistiche, ha ottenuto premi e consensi di critica e di stampa; Stefano Ancis, nato a Cagliari. Laureato in Lingue e Comunicazione è autore di varie pubblicazioni tra le quali “Dove brucia il mio cuore”; Elvio Angeletti di Marzocca. Ha iniziato a dipingere fin da ragazzo. Passa poi alla poesia ottenendo ottimi risultati tra i quali il 2° Premio “Alda Merini”; Concetta Angotti di Lamezia Terme. Laureata in Lettere, ha scritto poesie racconti, romanzi e frequentato i laboratori di scrittura di Mogol e A. Quasimodo; Mariella Bernio di Brugherio. Scrittrice e poetessa pluripremiata. Dal 2013 ad oggi, ha all’attivo nove pubblicazioni di poesia e narrativa; Massimo Bocotti di Lodi. Presente in varie antologie letterarie, è stato citato da diversi giornali; Giovanni Brandi Cordasco Salmena di Francavilla Marittima. Professore Universitario di Diritto Romano e avvocato. Allievo di Anna Maria Giomaro con cui si è laureato summa cum laude e plauso della Commissione nel 1994; Giuseppe Brunasso di Santa Maria Capua Vetere. Medico ecografista, scrive e pubblica poesie partecipando ad importanti concorsi letterari. Presidente del premio “I tuoi occhi senza di me”; Marco Bruni ha frequentato il Conservatorio, indirizzo in “composizione musicale”, e si è esibito in varie sedi istituzionali (Camera e Senato); Donato Caione s’interessa di poesia sin da ragazzo. Fa inoltre parte del gruppo teatrale di Cinisello Balsamo con il quale ha partecipato a varie rappresentazioni; Sergio Camellini, nato a Sassuolo, è psicologo, perfezionato in biopsicosessuologia, e poeta. Studioso di Arte povera della Civiltà Contadina, ha fondato una Casa Museo.

Ha pubblicato diversi volumi e conseguito decine di premi; Francesco Saverio Capria vive a Catanzaro. Scrive in lingua in dialetto. Console Regionale dei Maestri del Lavoro; Matteo Casali di Thiene. Dal 2017 è iscritto all’Accademia di Belle Arti di Venezia. La sua pittura può essere definita figurativa, personalizzata da colori cupi che suggeriscono atmosfere cariche di pathos; Maria Cavaggioni vive a Gambara. Pittrice. I suoi colori, volutamente tenui, fanno emergere gli aspetti più poetici del reale; Maria Teresa Chechile, nata a Zurigo vive a Jesi. È inclusa in antologie di prestigio. S’interessa anche di fotografia; Giovanni Chiarella vive a Sant’Elia. Ha alle spalle più di 40 anni di esperienza pittorica. Artista di grande qualità, ha frequentato gli studi dei maestri Andrea Cefaly ed Eugenio Galiano; Antonio Ciervo di Trento. Da circa 20 anni si dedica alla scrittura e alla fotografia. Ha pubblicato le raccolte “Il viaggiatore”, “Forever” e “Fiori di Loto”; Maria Luisa Cirillo, nata a Pomigliano d’Arco, risiede a Milano. Coltiva la passione per il disegno a matita sin da piccola. Dopo una lunga pausa ha ripreso in mano la grafite frequentando un corso di tecniche pittoriche; Maria Rosaria Colicchio è nata e cresciuta a Napoli dove vive con la famiglia.

Ha pubblicato: “Poesie”, “Una vita dimezzata”, “La fiaccola sulla luna”; Roberto Collari, cantautore e poeta, di Nuoro. È presente in numerose antologie tra le quali: Agenda dei Poeti 2020” e “Pagine di Arte e Poesia“; Sonia Colopi è nata a Galatone, quarta di una famiglia legata alla propria terra e ai valori cristiani. Laureata in Materie Letterarie, ha pubblicato: Le ali dell’anima, Il cielo nel pugno e Idillio ed Eros; Giuseppe D’Agrusa di Palermo. Dal 1998 al 2010 ha collaborato con riviste di informatica. Per la poesia ha pubblicato “Raccontare in poesia”, “I segreti dell’anima”, “Le poesie nel cassetto”; Annalinda De Toffol, poetessa. Dopo aver vissuto i primi anni nella splendida cornice delle Dolomiti, si trasferisce con la famiglia in Lussemburgo. Ora vive a Ospedaletto Euganeo. Ha pubblicato la raccolta “La melodia degli attimi”; Luisa Di Francesco, laureata in Pedagogia, è nata a Taranto. Vincitrice del premio “Ignazio di Napoli” con il racconto “Fiori veri”. Targa di Merito al Premio Alda Merini; Maria Errico ha pubblicato i volumi: “Il mio cuore è una rosa scarlatta”, “Fiaba d’inverno” e “Nuda verità”. Suoi componimenti sono inseriti in varie antologie; Ciro Esposito è nato a Portici. La sua passione per la poesia risale a cinque anni fa dopo aver conosciuto la scrittrice Tina Wiquel. Ha quindi pubblicato: “Le tue parole”, “Emozioni” e “Note” in collaborazione con altri autori; Domenico Faniello è di Matera. La sua ispirazione trae origini dal periodo della giovinezza, vissuta nel ridente borgo La Martella. Ha vinto il premio “Parole sotto l’albero” e pubblicato il volume “I racconti della sera”; Irene Fazzari vive a Tropea. Già docente di materie letterarie nei Licei. Pittrice, è cresciuta osservando e assimilando l’arte del padre, apprezzato artista; Nadia Fiacca è operatrice olistica e appassionata di scrittura sin dall’adolescenza. Ha pubblicato la raccolta “Le percezioni del cuore”, con prefazione di A. Quasimodo; Francesco Fiore risiede a Rogliano. Ha lavorato in Marina Militare, come specialista nelle Telecomunicazioni. Dal 2018 partecipa a varie manifestazioni ottenendo numerosi riconoscimenti; Paola Fiscella vive a Valenzano.

Ha pubblicato “I vestiboli del cuore”, “Rivoli”, “Sussurri soavi” e “Blanco noir”. Con il libro “Farfalla narrante” si è classificata al 1° posto, nella sezione “poesia minimalista”, al premio “Polverini”; Nuccia Fratto Parrello, già insegnante di Lettere nelle scuole medie, è una delle poetesse più rappresentative della Calabria. Tra i numerosi suoi libri: “L’ala del tempo”, “Palmira Fazio Scalise poetessa silana”, “Controdolore”, “I fili del cuore”; Modesto Furchì Schiariti, scultore e pittore, vive a Roma. Tra gli altri, ha vinto il premio speciale “Alda Merini” per l’opera “Omaggio ad Alda Merini, signora dei Navigli e poetessa dell’amore”; Giuseppe Galati vive ad Acquaro. Dopo gli studi artistici si è dedicato all’insegnamento. È stato sindaco del suo paese e presidente della Comunità Montana dell’Alto Mesima. Le sue, sono opere cariche di un forte realismo sociale; Mimma Gallelli vive a Catanzaro. La pittura rappresenta per lei “la realizzazione del sogno nel cassetto”. Particolarmente significativa, nel 2012, è stata la sua partecipazione alla IX Biennale d’Arte di Roma; Anna Maria Gargiulo vive a Meta di Sorrento. Laureata in Filosofia. Docente negli Istituti Superiori, ha pubblicato vari volumi. 2ª classificata al premio “Alda Merini”; Caterina Gigliotti vive a Catanzaro. Dipinge da molti anni. È inserita nel volume “Pagine di arte e poesia”; Cristina Giovannucci, di origini abruzzesi, si trasferisce adolescente a Roma dove prosegue gli studi di Scienze Politiche. Recentemente ha intensificato il suo percorso artistico riportando un discreto successo come pittrice figurativa; Bruno Greco (Brown777 B.G.), pittore figurativo e paesaggista, laureato in ingegneria. Inizia con colori ad olio per poi passare agli acrilici. Le sue, sono opere ispirate alla “emozione dell’essere”. Scrive anche poesie; Annamaria Guidi vive a Foligno. Appassionata di scrittura e fotografia. Scrive in lingua ed in dialetto. Ha vinto il 1° premio assoluto al concorso “Cecco D’Ascoli” per il racconto e il 1° premio “Italo Berardi” per la poesia; Luigi Iorio (in arte Gino Iorio) vive a Campi di Risorta. Laureato in Economia e Commercio, è stato funzionario dello Stato. Dal 2012 si dedica alla poesia e alla narrativa vincendo qualificati premi; Salvatore La Moglie di Lauropoli. Laureato in Lettere alla “Statale” di Milano, ha pubblicato: “La stanza di Pascal”, “Il cocchio alato del tempo”, “Il poeta è un minatore”, “Caporal Tabacco e altre storie”, “Hanno rapito Moro!”; Marcello La Neve da Windlesham (GB), è un artista di cui si è interessata la critica nazionale. Ha all’attivo migliaia di opere distribuite in varie gallerie dell’Unione Europea; Donato Leo si è avvicinato alla poesia nel 2008 solo per caso. Ha già pubblicato dieci libri e scritto più di duemila componimenti; Alfredo Leonardo vive a Catanzaro. Diplomato all’Accademia, Corso Pittura.

Ha esposto in varie città e partecipato a numerose collettive ricevendo riconoscimenti e premi; Elisabetta Liberatore è nata a Pratola Peligna dove vive e lavora. Sposata con Enrico Pizzica, musicista. Dal 2018 partecipa a manifestazioni e concorsi ottenendo significativi riconoscimenti; Fabio Mazzitelli è di Catanzaro. Diplomato al Liceo Artistico, dipinge dalla tenera età. Ha partecipato a quattro edizioni della manifestazione “L’ Arte per l’Accademia, l’Accademia per l’Arte” che si svolge a Bergamo; Giuseppe Minniti vive a Limpidi. Poeta di alto spessore ha vinto importanti premi letterari tra i quali il “San Valentino”, kermesse promossa dall’Accademia dei Bronzi; Francesca Misasi è nata a Cosenza. Dirigente Scolastico in pensione. Dal 2017 partecipa a vari concorsi poetici ottenendo belle affermazioni. Ha pubblicato la silloge “Il mite canto delle ginestre”; Rosa Maria Muscarella vive a Sciara. Ha studiato Psicologia e Pedagogia. Sue opere si trovano in varie antologie tra le quali “Pagine di arte e poesia”; Domenico Nardo vive a Vibo Valentia. Avvocato e docente. Nelle sue opere affronta tematiche difficili: la fede, la sofferenza, la morte, l’anima, il rapporto genitori-figli, la felicità, la speranza, il perdono; Rosita Panetta è torinese di adozione. Ama scrivere, dipingere e fotografare. Dal 2015 partecipa a concorsi letterari ottenendo riconoscimenti e pubblicazioni di sue poesie in antologie e calendari; Selene Pascasi (L’Aquila, 1971) è avvocato, giornalista (autrice e firma de Il Sole 24 Ore), redattore scientifico di “Ventiquattrore”, scrittrice e critico musicale (in seno al Premio Lunezia). Ha vinto alcuni dei più prestigiosi concorsi letterari, tra i quali il premio “Alda Merini”, e pubblicato diversi volumi (“Con tre quarti di cuore”, “In attesa di me”, “Dimmi che esisto”, Come piuma sulla neve”); Paola Vanessa Pietrafitta è nata a Messina. Socia dell’Accademia internazionale d’arte moderna di Roma, partecipa a manifestazioni d’arte esponendo accanto a rinomati artisti; Filippo Pivelli vive a Ferrara. Ha pubblicato “Di cosa sanno le nuvole”. Finalista al concorso CET Scuola Autori di Mogol 2017, e al premio “Il Tiburtino” 2020; Matteo Pugliares, cappuccino, ha studiato teologia, editoria, scrittura, counselling e naturopatia. Ha già pubblicato 11 libri. Pluripremiato nei concorsi letterari; Lolita Rinforzi vive ad Assisi. Il suo esordio letterario risale al 2013. Oltre alle sue pubblicazioni, vanta numerose presenze in antologie di poesia e narrativa. Co-fondatrice e sostenitrice di WikiPoesia; Lina Rizzo vive a Eboli. Laureata in Economia e Commercio, ha pubblicato: “Emozioni“, “Pensieri e parole“, “Terra mia“. 1ª classificata al concorso di San Giovanni Rotondo con la poesia “Io, solo un povero” e al concorso “Kalè”; Valentina Rizzo vive a Racale.

Partecipa ai concorsi letterari dal 2014, anno in cui ottiene il primo riconoscimento al premio “Ti amo, ditelo in rima”, promosso dalla rivista salentina “Piazzasalento”; Giuseppe Romano risiede a Campi Salentina. Ha pubblicato: “Le parole del silenzio“, “Il cuore dell’anima”. È incluso in varie opere poetiche tra le quali “Pagine di arte e poesia”: Ugo Rosanò, Console Provinciale dei Maestri del Lavoro, vive a Catanzaro. Dipinge da sempre per l’innato desiderio di esprimere il bello della natura che lo circonda; Francesco Rossi, in arte Igor Issorf, risiede a Napoli. Immunologo e antropologo, pone da sempre, alla base della relazione interumana, la parola, ricca nel suo fascino semantico ed evocativa del ritmo del movimento; Ruberto Francescomaria, ha iniziato a scrivere poesie nel 2004, affiancando tale attività alla libera professione e all’insegnamento nella scuola secondaria; Maria Saracino, risiede a Caprino Veronese; si presenta come “poetessa dell’anima”. Ha pubblicato: “Occhi di luna”, “Come in una favola”, “Estate: mare sabbia e amore”; Roberta Siciliano, laureanda in Medicina e Chirurgia, vive a Soverato. Scrive poesie dall’adolescenza e gestisce la pagina Facebook “Voce del verbo leggere”. 1ª classificata al premio “I tuoi occhi senza di me”; Raffaella Siligardi, vive a Campegine. “Per me – dice – la poesia è stata la salvezza contro una depressione durata anni di pianto”. Con la poesia è tornata ad ammirare “i colori dell’arcobaleno”; Maria Teresa Talarico vive a Cropani. Dal 2015 partecipa a diversi eventi promossi dall’Accademia dei Bronzi. Nel 2018 ha coronato il sogno della pubblicazione del primo libro di poesie: “Luce”; Giovanni Teresi, nato a Marsala, è scrittore, pittore e scultore. Ha partecipato con sue opere scultoree a mostre nazionali e alla 1ª Biennale internazionale di Atene. Diversi suoi testi sono stati pubblicati da importanti case editrici; Paolo Tulelli vive a San Pietro Magisano. Si diletta a tradurre in versi la spontaneità dei suoi sentimenti e la realtà cruda della vita, come appare allo sguardo dell’uomo; Sonia Vivona vive a Rende. Ha pubblicato raccolte poetiche e scritti su antologie e riviste ottenendo diversi premi. In particolare, con la sua raccolta: “Prendimi per mano, per volare verso nuovi gradi di libertà” ha ottenuto, presso il CET di Mogol, il 1° Premio internazionale “Maria Cumani Quasimodo”.

Settanta artisti e scrittori, quindi, premiati meritatamente dall’Accademia dei Bronzi con la targa “Alfiere dell’arte e della poesia”.