Ad Amadeus il ‘Premio Ravera’ realizzato da Michele Affidato

Un giusto riconoscimento per il “Re Mida” della televisione italiana

“Amadeus, da sempre vicino alla musica, è il conduttore televisivo che ha saputo portare con se la grande tradizione del varietà italiano, restando sempre attento ai cambiamenti e alle innovazioni, con un linguaggio e uno stile che conquista il pubblico di ogni età. L’eleganza e la simpatia, l’intensità, dove tradizione e innovazione si incontrano in un personaggio che sa parlare al pubblico e coinvolgere”. E’ questa la motivazione con la quale è stato consegnato il “Premio Gianni Ravera: una canzone è per sempre” al celebre conduttore. Una scultura raffigurante una chiave di violino è l’opera realizzata dal maestro orafo Michele Affidato, che in passato ha già avuto modo di premiare con la sua arte Amadeus, considerato il Re Mida della televisione italiana. In occasione dell’ultimo Festival di Sanremo il Maestro ha realizzato per lo showman la “Chiave di Casa Sanremo”, la preziosa opera realizzata in argento con laminature in oro e zaffiri. A condurre il Premio Ravera 2020, presso lo stadio della Fortuna di Tolentino, è stato Pupo. Sul palco tra gli ospiti della serata Roby Facchinetti, Anna Tatangelo, Francesco Sarcina (Le Vibrazioni), Michele Pecora, Giulia Luzi e Samuel Storm, Wilma Goich, Sandro Giacobbe, Pago e Valerio Merola. Presente anche il presidente dell’AFI (Associazione Fonografici Italiani), Sergio Cerruti, portavoce della più storica associazione dei discografici che ha offerto il suo ricordo di Gianni Ravera. Il premio è uno spettacolo ideato dal cantautore Michele Pecora, anche direttore artistico dell’evento, che proprio a Ravera deve il suo fortunato incontro con la grande discografia ed è stato organizzato grazie al contributo del manager Pasquale Mammaro e la collaborazione dell’autrice e regista Melissa Di Matteo. Il premio, giunto alla sesta edizione, ha avuto in passato come ospiti personaggi illustri come Pippo Baudo, Carlo Conti, Mara Venier, Fabrizio Frizzi, Tony Renis, Mara Maionchi e Claudio Cecchetto. “Amadeus è un artista completo, grande conoscitore della musica e che ha saputo mantenere in vita il varietà in chiave moderna – afferma Michele Affidato – dopo la Chiave di Casa Sanremo abbiamo realizzato per lui il Premio Gianni Ravera. Penso sia un riconoscimento meritatissimo e che lo ripaga di una carriera fatta di gavetta vera e che oggi gli sta facendo raccogliere quanto seminato in anni e anni di lavoro”.