“Quadri speciali” abbelliranno il chiosco di Jonathan

Dalle associazioni un pullulare di iniziative che mettono al centro la volontà di migliorare il legame tangibile tra la cultura, arte e società

Un risveglio artistico culturale sta vedendo, nella città capoluogo di regione, un pullulare di iniziative che mettono al centro la volontà di migliorare il legame tangibile tra la cultura, arte e società. Numerose sono le associazioni culturali che operano in tal senso, tra queste l’associazione Jonathan guidata da Francesco Noto e Maria Paola Quattrone che promuove incontri e simposi allo scopo di fornire spunti di riflessione su tematiche sociali, scientifiche ed artistiche. Un piccolo chiosco situato sul lungomare di Catanzaro in località Giovino ospita le loro attività mirate alla crescita culturale di un intero territorio.

Nelle scorse settimane è stata proposta una mostra in quel di Squillace, che, nella Casa di Cassiodoro, ha visto dieci artiste realizzare in loco dipinti di pregevole fattura. Ieri, nel rispetto delle normative anticovid, grazie alla disponibilità dei titolari del Venice beach, cinque di questi artisti hanno voluto donare le loro opere che arricchiranno il chiosco riferimento dell’azione culturale del progetto Jonathan.

Parole di apprezzamento all’attività dell’associazione sono state rivolte dall’assessore alla programmazione, turismo e cultura del comune di Squillace, Franco Caccia che ha voluto che l’impegno profuso dai responsabili dell’iniziativa sfociasse nella mostra realizzata nel borgo antico di Squillace proponendo probabili ulteriori collaborazioni. Le opere donate sono state realizzate dalle artiste Anna Rita Aprile, Ornella Cicuto, Marta Guida , Yvonne Leone e Rosalba Russo.