Quantcast

Borgo di Botricello abbandonato da tutti: ma c’è un progetto per rilanciarlo foto

Oggi è un paese fantasma, ma il sindaco Ciurleo ha rassicurato: milione di euro per farlo risorgere

Più informazioni su

«Un luogo fantastico, a metà tra il caotico disordine cittadino e l’ordinato silenzio della collina, dove immergersi nella meraviglia dei tempi passati e in cui perdersi per i vicoli solitari per poi rimanere estasiati di fronte al Belvedere e alla Chiesa antica: un viaggio nella bellezza della quiete, una passeggiata letteraria tra le mura che trasudano di storia». È tutto questo il borgo antico di Botricello Superiore, visto attraverso gli occhi di Massimo Ferro, che su Botricello (suo paese natale) ci ha scritto un libro , nel quale ha dedicato ampio spazio alla narrazione del vecchio centro abitato.

Oggi il borgo antico di Botricello è quasi un paese fantasma, abitato da circa un’ottantina di persone, che vivono nel costante disagio di un luogo che appare dimenticato da Dio e dagli uomini; ignorato da Dio – metaforicamente parlando –  perché la Chiesa di Botricello Superiore appare così come la si vede in foto: un rudere.

E dire che questa cappella venne costruita dalla famiglia del Marchese De Riso intorno ai primi dell’Ottocento e fu ingrandita e ristrutturata nel 1866. Si tratta di un bene dal grande valore storico, identitario e culturale che si sarebbe potuto preservare dall’incuria e dal tempo, ma di cui ora non restano che i calcinacci.

Lo stesso Ferro, il quale ha preso a cuore la situazione del borgo e della sua chiesa, ci riferisce di aver scritto al Presidente del Pontificio Consiglio della Cultura del Vaticano, il Cardinale Ravasi, e di averlo informato della condizione in cui si trova il pieve. La risposta non è tardata ad arrivare ed è la seguente: “Abbiamo ricevuto la Sua documentazione riguardante la chiesa di Botricello Superiore. Riteniamo, però, che la questione sia di competenza sia della parrocchia sia della diocesi ed eventualmente anche delle istituzioni civili locali”. Appunto.

Obliato dagli uomini: il villaggio sorge su una falda che piano piano lo sta facendo scivolare a valle. La strada per raggiungerlo è accidentata e non poco e questo è un problema per chi ci vive. Ma la buona notizia arriva dal primo cittadino di Botricello Michelangelo Ciurleo il quale, da noi interpellato sulla vicenda, fa sapere che un progetto di messa in sicurezza per la strada ed il borgo antico di Botricello Superiore esiste, impegnerà circa un milione di euro, passerà in esecutivo dal prossimo giovedì e verrà immediatamente indetta la gara per l’assegnazione dell’appalto. Che il sia l’inizio della rinascita per il borgo?

Più informazioni su