Quantcast

“Premio internazionale fisarmonica”, il maestro Antonio Spaccarotella sarà il direttore artistico dell’edizione 2021

Soddisfazione e orgoglio per il professore della cattedra di fisarmonica al conservatorio di Catanzaro. Intanto si attende la consegna da parte della Provincia dei locali dell’ex Stella che diventeranno la nuova sede dell'istituto

«È per me motivo di orgoglio aver ricevuto questo ruolo nell’ambito di un premio così prestigioso a livello internazionale. Da fisarmonicista, nella patria della fisarmonica, essere direttore artistico del PIF2021 è per me una grande soddisfazione, un risultato importante»

Queste le parole del maestro Antonio Spaccarotella, contattato da CatanzaroInforma, che il prossimo mese di settembre sarà impegnato con la direzione artistica del Premio internazionale della fisarmonica di Castelfidardo, comune della provincia di Ancona, nelle Marche.

Spaccarotella, originario di Cetraro, è titolare della cattedra di fisarmonica al conservatorio di Musica di Catanzaro P.I. Tchaikovsky, direttore di produzione dell’Orchestra Filarmonica della Calabria. Il maestro vanta anche concerti in oltre 40 paesi e corsi di alta formazione nelle Università e nei Conservatori fra i più prestigiosi al mondo. Spaccarotella è anche il presidente dell’Accademia Astor Piazzolla, con sede a Paola (Cs), fondata insieme ad Egidio Apuzzo e Guido Santoro.  Si tratta dell’unica accademia al mondo della Fondazione Astor Piazzolla di Buenos Aires, diretta da Laura Escalada Piazzolla, vedova del genio visionario argentino.

Il PIF, il premio internazionale della fisarmonica, è giunto alla 43ma edizione. Il maestro Spaccarotella ha già partecipato all’evento in più vesti: come vincitore nel 2008 e come giurato in edizioni successive. «Tornare nella culla della fisarmonica – ha spiegato il maestro – nelle vesti di direttore artistico è il massimo che potessi raggiungere. Si tratta dell’evento più importante al mondo per la fisarmonica – ha aggiunto – tante scuole ambiscono al premio».

Edizione dedicata alla “rinascita”

«Nella speranza che l’evento a settembre si possa realizzare in presenza – ha detto Spaccarotella – vorrei dare un’impronta di “Rinascimento”, un rinascimento fisarmoniscistico, ma anche sociale. Diversamente, l’evento si svolgerà in diretta streaming come avvenuto lo scorso anno».

Nelle motivazioni che hanno spinto il sindaco di Castelfilardo Roberto Ascani e l’assessore Ruben Cittadini ad affidare la direzione artistica al maestro Spaccarotella «la sua caratteristica, sempre più rara, di imprimere un tratto originale e connotante ai suoi progetti». «Da tempo – continua la nota – il maestro lavora alla valorizzazione e la ricerca dei nuovi linguaggi del repertorio fisarmonicistico allo scopo di promuovere e tornare a sensibilizzare i giovani all’ascolto della musica ed a cogliere le opportunità d’inserimento sociale e nel mondo del lavoro».

Generico febbraio 2021

Nuova sede per il Conservatorio a Catanzaro

 È attesa in questi giorni la consegna da parte della Provincia di Catanzaro dei locali dell’ex Stella, in via Pepe, ristrutturati per diventare la nuova sede del Conservatorio  P.I. Tchaikovsky guidata dal maestro Filippo Arlia. I lavori sono stati conclusi ed ora si attende solo la consegna delle chiavi e l’inaugurazione che il presidente dell’Ente intermedio Sergio Abramo aveva fissato per la metà del mese di febbraio. «È uno dei palazzo storici più belli di Catanzaro – ha detto il maestro Spaccarotella – e noi siamo orgogliosi di avere una sede di questo valore, sarà una grande opportunità per tutta la regione».

Il Teatro Politeama su Rai Radio 3

«Il Teatro Politeama di Catanzaro – ha detto Spaccarotella – , così come tutti gli altri teatri, sta vivendo un momento drammatico. Si vive nell’oblio in attesa di poter superare questo periodo di restrizioni dovute al Covid.  Nel prossimo mese di marzo, però, dall’11 al 22, il Politeama sarà protagonista della seconda edizione del Med Radio Festival, una rassegna organizzata dal Conservatorio Tchaikovsky.