Quantcast

A Cropani un nuovo punto di ascolto per famiglie bisognose

L'iniziativa dell’associazione Ginevra nell'ambito del progetto Bella piazza

Più informazioni su

La voce di chi ha bisogno non resta inascoltata nel paese affacciato sul mar Jonio.

Un punto di ascolto  d’ascolto per  persone e famiglie bisognose sarà ufficialmente aperto nei prossimi giorni.

Il servizio di pubblica utilità sarà attivato  all’interno della sede dell’associazione Ginevra a Cropani. “Sarà un luogo di confronto – si legge in una nota dell’associazione Ginevra, promotrice del progetto “Bella Piazza” in collaborazione con Fondazione per il Sud – in cui tutte le persone e le famiglie che avranno bisogno d’aiuto troveranno la porta sempre aperta e l’aiuto necessario a superare quei momenti di disagio e di difficoltà che, purtroppo, nell’ultimo anno sono stati ancora di più aggravati da questa pandemia”.

Nel punto d’ascolto saranno attivi e operativi una sociologa, una psicologa e un’assistente sociale assieme ad altre figure professionali che si occuperanno di coordinare e realizzare concretamente l’attività di supporto.

Non si improvvisa: in passato, è stato siglato un protocollo d’intesa anche con l’Azienda sanitaria provinciale di Catanzaro proprio per agevolare e rendere più attivo il centro.

Non mancherà il contributo del Comune di Cropani che avrà un ruolo operativo importante per rendere concreti gli interventi necessari.

“Alcune situazioni sono state già segnalate e speriamo che, a breve, questo nostro punto di ascolto – concludono i volontari dell’associazione Ginevra – possano risolvere le problematiche evidenziate. Il nostro obiettivo è quello di lavorare per migliorare e far crescere sempre di più il nostro territorio, supportando soprattutto coloro che, per una ragione o per un’altra, vivono momenti di difficoltà”.

Politiche sociali atte a contrastare emergenza educativa, solitudine, disagi e povertà: Cropani ha qualcosa da raccontare.

 

Più informazioni su