Quantcast

Gutenberg, riprende il viaggio nella cultura con la Fiera del libro che coinvolge tutta la Calabria

L’evento si terrà dal 24 maggio all’1 giugno su piattaforma web, in collegamento con gli istituti scolastici e con gli autori che hanno aderito alla XVIII edizione del Progetto

Sono circa 150 gli incontri programmati per la diciottesima edizione del Progetto Gutenberg, la Fiera del libro, della multimedialità e della musica che promuove la cultura e le idee in Calabria attraverso incontri con scrittori, studiosi ed esperti di fama nazionale. L’evento si terrà dal 24 maggio all’1 giugno su piattaforma web, in collegamento online con i 50 istituti scolastici, sparsi in tutta la Calabria, e con gli oltre 60 autori dei libri scelti per questa edizione. A partecipare anche quattro scuole fuori regione: Roma, Pisa, Barletta-Andria-Trani e Vicenza. 

Gutenberg conferenza

Alcuni eventi si terranno all’interno degli studi televisivi di Catanzaro Informa. Nel corso degli incontri all’interno della sede della testata giornalistica, saranno realizzate dalla redazione collegamenti in diretta da alcune delle location più prestigiose e suggestive presenti nel centro cittadino, in cui saranno presenti gruppi di studenti che seguiranno a distanza gli appuntamenti con gli autori.

“Homo Sapiens? Fragile Civiltà”. Questo il tema che era stato scelto per l’edizione dello scorso anno e che poi, a causa dell’emergenza sanitaria, è stata annullata. «Gli eventi che hanno travolto il mondo intero – si legge in una nota dell’Associazione Gutenberg – hanno reso il tema ancora più pregnante e decisivo. La fiera accompagnerà la grande rete delle scuole calabresi in un viaggio lungo le tante espressioni della nostra fragilità: la natura e l’ambiente, la specie umana e il mondo animale, il genere femminile, la coesione sociale, la democrazia, il sogno europeo, il progresso, i rapporti fra le società e i popoli».

Scarica il programma del Gutenberg

Il programma degli eventi è stato presentato questa mattina nel corso della conferenza stampa che si è tenuta all’interno della Biblioteca comunale “De Nobili”. Presenti, il presidente dell’Associazione Gutenberg, Armando Vitale, la dirigente del liceo classico “Galluppi”, scuola capofila, Elena De Filippis; la coordinatrice del Gutenberg ragazzi, Rosetta Falbo; il vicesindaco Gabriella Celestino; l’assessore alla cultura del Comune, Ivan Cardamone ed il dirigente dell’Istituto tecnico tecnologico “B.Chimirri”, Roberto Caroleo. 

La proposta: istituire “Il Salone del libro al Sud” nell’Ente fiera

Nel corso della conferenza stampa, il vicesindaco Celestino ha lanciato l’idea di istituire, insieme all’Associazione Gutenberg, un evento simile a quello che si svolge a Torino, un “Salone del libro al Sud”, all’interno dell’Ente fiera di Catanzaro.

 Stiamo sperimentando la nostra “fragilità”

«Avevamo avuto anche quest’anno la tentazione di rinunciare alla realizzazione del progetto – ha spiegato Vitale -, ma poi abbiamo avuto uno scatto d’orgoglio ed abbiamo voluto reagire. Questo è un progetto che giova alla Calabria, rende fertili le idee dei ragazzi, genera cultura. Un virus scuote oggi le nostre certezze, ci espone fragili e indifesi al contagio, a rischi da cui ci credevamo immuni. Stiamo sperimentando su scala planetaria la nostra fragilità di specie, ma anche la fragilità degli ambienti artificiali che abbiamo costruito e che subiscono la risposta furente della natura violata. Assistiamo al decomporsi di fragili democrazie in tanti paesi e società. Guardiamo in presa diretta il disagio diffuso tra i giovani che oscillano tra paure e complesso di onnipotenza. I ragazzi devono saper affrontare tutto questo: la doppia faccia del progresso che da un lato ci ha dato cure mediche avanzate, tecnologie, dall’altro ha un lato oscuro: non ha eliminato guerre e violenze, non ha reso armonica la società. Vogliamo che i ragazzi ragionino su questo e per farlo devono ripercorrere la storia, attraverso i libri. Offriamo il cibo buono dei libri perché lo sguardo di ognuno di noi si posi sul mondo per coltivare pace, giustizia, bellezza. Ci abbiamo messo il cuore ed anche se sappiamo che la modalità on line non è la stessa cosa, bisogna lanciare ugualmente la sfida perché vediamo tanto entusiasmo e voglia di partecipazione». 

I libri hanno aiutato i ragazzi durante la pandemia

«Il fermo dello scorso anno è stato doloroso – ha dichiarato la de Filippis – e per questa edizione, nonostante le difficoltà del periodo che stiamo vivendo, abbiamo pensato ad una edizione totalmente ripensata, una nuova sfida per la scuola e l’associazione. Abbiamo organizzato tutto per permettere ad un numero consistente di scuole di aderire. Questo progetto è stato il filo conduttore di un anno difficile e la lettura è stata finalizzata anche a superare la condizione di solitudine che gli studenti hanno vissuto dal mese di marzo del 2020. Una vita stravolta che i libri hanno consentito loro di affrontare in modo meno drammatico». 

Il Programma

L’inaugurazione della Fiera è dunque fissata per lunedì 24 maggio. Dopo i saluti istituzionali per dare l’avvio ufficiale alla Fiera del libro, si proseguirà con la Lectio magistralis di Edoardo Boncinelli, genetista e divulgatore scientifico italiano. Tra i tanti autori e personaggi che parteciperanno agli eventi: Mauro Novelli, vicepresidente del Centro Nazionale Studi Manzoniani;

Stefano Rossi, psicopedagogista scolastico, tra i massimi esperti italiani nella formazione di insegnanti e genitori; Alberto Casadei su Dante per l’anniversario dei 700 anni dalla morte del sommo poeta; Eraldo Affinati che “Con L’uomo del futuro”, incentrato sulla figura di don Milani, è stato candidato al premio Strega; Silvia Peppoloni, leader internazionale nel campo della geoetica; Siegmund Ginzberg, una delle storiche firme de l’Unità; i calabresi Vito Teti e Mimmo Gangemi; “Epidemie, vaccini e Novax” con Letizia Gabaglio. 

A breve, la pubblicazione della brochure completa dell’evento.