Quantcast

L’Unità Operativa di Pediatria del Pugliese Ciaccio come un piccola galleria d’arte

L'artista Fabio Mazzitelli regala i suoi quadri al reparto

Perdersi dentro un dipinto e sognare nuovi mondi, avventure straordinarie. Un’esperienza meravigliosa che, fatta dall’interno di un ospedale, diventa preziosa per dare sollievo durante le lunghe ore di degenza, soprattutto per i più piccoli. Questa l’idea dell’artista Fabio Mazzitelli che ha trovato subito accoglimento e realizzazione grazie alla sensibilità del direttore dell’Unità Operativa di Pediatria del “Pugliese-Ciaccio”, Giuseppe Raiola, e dei vertici dell’Azienda Ospedaliera.

Detto fatto, quindi, e ben 20 opere del pittore hanno colorato il lungo corridoio del reparto, dando un tocco di gioia e allegria.

Da quando sono arrivatoha affermato il commissario straordinario dell’Azienda Ospedaliera Pugliese-Ciaccio, Francesco Procopioho riscontrato che i cittadini provano un grande senso di appartenenza nei confronti di questa struttura. Le persone si sentono legate a questa realtà che ha dato e continua a dare tante risposte alla città. E’ ammirevole il gesto di questo artista catanzarese.  I suoi quadri, nei quali si ritrovano ambientazioni sognanti e felici, aprono il cuore e sono certo che saranno terapeutici per i giovani assistiti del reparto ma anche per i loro cari” .

Attraverso la pitturaha spiegato Fabio Mazzitelliriesco ad esprimere quello che ho dentro. Il mio intento è quello far provare emozioni a chi li guarda. Vorrei donare un sorriso ai bambini con i miei dipinti e farli sognare, la cosa più bella che l’essere umano possa fare. Per questo ho cercato il dott. Raiola, conosciuto per la sua bontà di cuore e per il suo impegno verso i più piccoli”

“L’artista mi ha contattato tramite i socialha raccontato Raiolae mi ha espresso il suo desiderio. Le sue opere sono un inno alla vita, trasmettono felicità, serenità ma anche tanta dolcezza. In molti suoi quadri Mazzitelli riproduce due figure, una bianca e una nera, che io interpreto come il medico e il paziente/famiglia che stabiliscono insieme un’alleanza terapeutica forte e solida. Riceviamo continuamente messaggi, donazioni, proposte. Siamo commossi da questo calore. La nostra pediatria è stata adottata dalla città e sono grato a tutti coloro che ci stanno vicino, facendoci sentire il loro affetto”.

“Queste iniziative – ha dichiarato il direttore sanitario di Presidio, Gianluca Raffaele – Sono molto importanti perché portano un po’ di sollievo all’attività ospedaliera, per chi ci lavora e, soprattutto, per chi viene assistito”

Presente anche Stefania Zampogna, dirigente medico dell’U.O. di Pediatria.

“Siamo molto feliciha sottolineato il presidente del Lions Club Catanzaro Host, Antonio Scarpinodi essere stati coinvolti anche in questo momento speciale. Sin dall’inizio della pandemia siamo stati vicino all’Azienda Ospedaliera e, ora, stiamo dando il nostro aiuto nella campagna vaccinale come volontari”.

Concetto ribadito da Raiola: “Il Lions è una delle realtà associative che è costantemente accanto al reparto di pediatria; un club service a supporto dell’ospedale sul quale poter sempre contare”.

Fabio Mazzitelli è figlio d’arte, il padre è il noto artista Alessandro Mazzitelli, pittore e scultore. Fabio disegna e dipinge solo per l’amore e la passione dell’arte e non per guadagno, le sue opere pittoriche non sono in vendita e nella vita svolte tutt’altro mestiere. “Il signor black” – come è noto anche l’artista nel mondo dell’arte – è per l’autore quel lato nascosto che ognuno di noi possiede che si nutre di realtà e fantasia”, è presente in tutte le sue opere, spesso in compagnia della sua dolce metà.

Mazzitelli ha donato oltre 150 dipinti per scopi di beneficenza ad associazioni, enti ed ospedali. Diversi sue creazioni si trovano in Vaticano e in molte chiese italiane.