San Vitaliano abbraccerà tutta la città, Brugnano (Fsp): entusiasta per la notizia

"Un segno di unità e di rivoluzione che passa attraverso le idee e gli esempi"

Più informazioni su

Siamo rimasti davvero entusiasti nell’apprendere la notizia che quest’anno la processione di San Vitaliano, organizzata secondo le norme anti covid, abbraccerà tutta la città di Catanzaro per concludersi con la Santa Messa in uno dei quartieri a rischio della città.” Lo dichiara Giuseppe Brugnano, Segretario Nazionale del Sindacato di Polizia Fsp – la Federazione Sindacale di Polizia – nel commentare la notizia che quest’anno il Santo patronale di Catanzaro sarà celebrato anche nei quartieri” difficili” a sud della città.

“Un segno di unità e di rivoluzione – dice Brugnano – che passa attraverso le idee e gli esempi. Non è il lato religioso, per quanto pure importante e prioritario, a colpirci. Ma il segnale sociale e civile che la Curia di Catanzaro, guidata da Monsignor Bertolone ha voluto dare. Aspettiamo di conoscere nel dettaglio il programma che ovviamente sarà rigidissimo per le norme imposte ancora dalla prudenza e dal buon senso, ma fin d’ora invitiamo la cittadinanza, la parte buona della città che è maggioritaria, coloro che credono che un futuro diverso si ancora tutto da scrivere e che passi solo dalla collaborazione tra le istituzioni, da esserci il 16 luglio. Con al presenza, con un segno che può essere anche solo farsi trovare sule strade che il Santo Patrono percorrerà.

San Vitaliano 2021: processione in auto da Nord a Sud della città, messe nei quartieri a rischio

Ad esserci nel quartiere dove verrà celebrata la Santa Messa, per curare quelle ferite che da tropo tempo oramai segnano la città. Intanto di cuore il nostro Grazie va a Monsignor Bertolone, perchè questa iniziativa – conclude il Segretario Nazionale del Sindacato di Polizia – fa sentire meno soli anche i poliziotti e tutti gli appartenenti alle forze dell’ordine di Catanzaro che in quei quartieri a rischio hanno operato e lavorano spesso nella totale indifferenza delle altre istituzioni.”

Più informazioni su