Quantcast

“Regina” del catanzarese Alessandro Grande nella terna della Miglior opera prima ai 61° Globi d’oro

La cerimonia si terrà il prossimo 30 settembre a Roma

Continuano le soddisfazioni per il regista Alessandro Grande e il suo primo film “Regina”. Dopo aver ottenuto una candidatura e un premio speciale ai 75° Nastri d’argento e il Premio Ciak d’oro come film cult, ha convinto anche la stampa estera ottenendo un’importante nomination nella terna della Miglior opera prima ai 61° Globi d’oro, i “Golden Globe” italiani.

“Sono davvero emozionato – commenta Grande – e questo riconoscimento lo voglio condividere con tutte le persone che mi hanno supportato e mi sono state vicino nei momenti più delicati, perché un film è fatto anche di tanti sacrifici e tante notti insonni”.

Il regista, già vincitore di un David di Donatello, ha debuttato con il lungo “Regina” al 38° Torino Film Festival, in concorso come unico film italiano, prima di raggiungere l’importante nomination ai Globi d’oro, superando una fase preliminare di selezione che l’aveva visto rientrare tra i primi 40 titoli sugli oltre cento presentati. Un percorso lungo e ricco di premi e consensi da parte di pubblico e critica. Il film, di recente, ha ottenuto anche il Premio Miglior Opera Prima alla quinta edizione dell’Olbia Film Network e alla decima edizione del Festival del Cinema della Città di Spello.

Adesso “Regina” continuerà il suo tour di proiezioni per tutta l’estate, nell’attesa di conoscere l’esito della 61esima edizione dei Globi d’oro, la cui cerimonia di premiazione si terrà a Roma, il prossimo 30 settembre, nella cornice di Villa Aurelia, al Gianicolo, dal 1909 di proprietà dell’American Academy.