Quantcast

Torna la rivista satirica U Vanderi, domani presentazione. L’iniziativa della Pro Loco

Sarà caratterizzata da vignette umoristiche e satiriche incentrate su fatti di vita quotidiana del catanzarese medio

Più informazioni su

Fa il suo ritorno ad alta voce la rivista tipica del capoluogo calabrese “U’ Vanderi”. L’editoriale del territorio catanzarese sarà presentato alle ore 18:00 di martedì 27 luglio presso l’infopoint della Pro Loco di Catanzaro, nel quartiere di Catanzaro Lido (Via Lungomare Stefano Pugliese), iniziativa voluta dal presidente Filippo Capellupo. Il gongolante periodico torna in pubblicazione con una chiave di lettura moderna e fresca, dopo un’assenza di ben 35 anni dal territorio catanzarese, senza però rinunciare al suo tono allegro, vivace, satirico e scherzoso che tanto l’ha distinto nei suoi quattro anni di pubblicazione (1983-86).

Nel corso del suo nuovo ciclo di vita con Giovanni Matarese nel ruolo di Direttore Editoriale, la rivista tipica catanzarese sarà caratterizzata da vignette umoristiche e satiriche incentrate su fatti di vita quotidiana del catanzarese medio. Ai racconti di satira non mancheranno assolutamente scritti i quali illustreranno i luoghi più antichi e remoti della nostra terra, andando dalle pendici della Sila alle zone marittime che riescono tranquillamente a competere con le rinomate spiagge caraibiche.

Il team che darà nuovo lustro a “U’ Vanderi” è formato da personaggi di tutto rispetto, che vantano un palmarès non indifferente e, grazie alle loro peculiarità e caratteristiche nei loro campi di lavoro, renderanno i contenuti del periodico unico nel suo genere. Posso citare Alessandro Ansani, studioso di dialetto calabrese e psicologo, su cui ha scritto una sua ricerca grazie alla quale percorrerà il modo di pensare dei calabresi in dialetto, cercando di scoprire l’animo del catanzarese scavando nella sua coscienza. Amedeo Primerano, medico di professione, in questo particolare capitolo della storia dell’umanità parlerà delle epidemie che hanno colpito la città di Catanzaro, andando a ritroso nel tempo fino a scoprire quelle che furono le cause e rimedi di queste malattie all’epoca misteriose. Aurelio Fulciniti indagherà sulla città di Catanzaro, riportando i fatti di cronaca dei cittadini del capoluogo, mentre Anna Veraldi ne riporterà curiosità e fatti storici.

Insomma, “U’ Vanderi” pare essere tornato nella sua Catanzaro e parlerà ai suoi cittadini come ha sempre fatto: in dialetto, la voce popolare che da sempre ha animato il caldo e solare popolo del Mezzogiorno, accompagnando il lettore alla scoperta di storie magiche e misteriose, territori arcani e sconosciuti col compito unico di far ritrovare quel senso di identità e patriottismo che ormai pare essere svanito dalla circolazione, soprattutto dalle nuove generazioni che poco conoscono la storia di una città antica e ricca di storia in cui, proprio quest’anno, ricorre l’anniversario della sua fondazione che avvenne IX secoli fa.

Più informazioni su