Quantcast

Teatro e letteratura nella prima edizione del premio città di Girifalco

Questa mattina la presentazione nella splendida cornice di Palazzo Ciriaco

Più informazioni su

    E’ stata presentata, stamattina nella splendida cornice di Palazzo Ciriaco, la prima edizione del Premio “Città di Girifalco”. Alla presenza dell’assessore alla Cultura, Elisabetta Sestito, del direttore artistico della rassegna Domenico Dara e del vicesindaco Alessia Burdino, oltre che del presidente della Pro Loco Girifalco Paolo Antonio Migliazza, è stato illustrato il ricco programma della tre giorni prevista per 10, 11 e 12 agosto, all’interno del complesso Monumentale, a Girifalco.
    Si parte il 10 agosto con il reading musicale di Domenico Dara, in anteprima nazionale prima del debutto autunnale nei teatri, accompagnato dai musicisti Antonio Petitto e Francesco Denaro

    Si prosegue l’11 agosto con la rappresentazione teatrale del teatro patologico di Roma e la premiazione dell’opera artistica sulla follia.
    Si chiude il 12 agosto con il monologo artistico di Francesca Ritrovato e l’assegnazione del primo Premio letterario “Città di Girifalco”. La giuria, composta da Caterina Verbaro, Caterina Romeo, Oscar Greco, Domenico Dara ed Ercole Parini, dopo un’attenta disamina dei testi, ha conferito il primo Premio alla scrittrice Maddalena Fingerle in gara con “Lingua Madre” edito dalla casa editrice Italo Svevo.
    La manifestazione è patrocinata dalla Regione Calabria, Comune di Catanzaro e Ordine degli Architetti.

    A spiegare le ragioni del perché l’amministrazione comunale ha inteso promuovere questa iniziativa è stata l’assessore alla Cultura, Elisa Sestito: “Ho sempre avuto il sogno di promuovere un premio letterario che portasse il nome di Girifalco. Ci siamo riusciti grazie alla generosità di Domenico Dara che ha voluto offrire al suo paese un regalo importante qual è la cura di questo premio. Premio letterario che vuole fare di Girifalco un piccolo baricentro culturale, un luogo sospeso dove la cultura riesce a decollare. Un ringraziamento particolare va alla Pro Loco, guidata da Paolo Antonio Migliazza, che unitamente alle altre associazioni locali renderanno possibile l’organizzazione della manifestazione che si svolgerà nella suggestiva cornice del Complesso Monumentale. E di questo ringrazio anticipatamente Salvatore Ritrovato ed Elisabetta David che, sin da subito, hanno accolto l’idea di ospitare una rassegna che trova nel tema della follia uno dei suoi punti focali”.

    Dal canto suo il direttore artistico, Domenico Dara, ha voluto ringraziare l’amministrazione comunale e l’assessore Sestito per aver voluto affidargli un compito tanto bello quanto impegnativo.
    Un viaggio di andata e ritorno dell’arte e della cultura in giro per l’Italia e per il mondo, così il vicesindaco Alessia Burdino ha definito il Premio. Un’occasione che consentirà di veicolare il nome del nostro paese in tutto lo Stivale riportando nella comunità l’arte e la professionalità di tanti girifalcesi che, nel mondo, si stanno facendo apprezzare.

    Più informazioni su