Quantcast

MGFF: la Gioielleria Megna si conferma un prezioso partner della kermesse cinematografica foto

Consegnato il premio Vigliaturo ad alcuni tra i più celebri ospiti che hanno sfilato sul red carpet. Il Globo d'argento è andato a Tecla Insolia

Da sempre al fianco del Magna Graecia Film Festival, anche quest’anno, la Gioielleria Megna del quartiere Lido di Catanzaro si è distinta per il supporto dato all’importante kermesse cinematografica grazie a premi pensati e voluti per alcuni degli artisti susseguitisi sul red carpet dell’arena del porto di Catanzaro.

Grazie al prestigioso premio Vigliaturo, creato appositamente in pezzi unici dall’artista calabrese del vetro Silvio Vigliaturo e consegnato a cinque artisti di fama nazionale e internazionale, la Gioelleria Megna ha fatto in modo che l’arte nostrana potesse incontrare quella del grande cinema e dello spettacolo.

Dai premi Oscar Nick Vallelonga e Paul Haggis, all’attore John Savage, fino al più grande conduttore italiano dei nostri tempi Paolo Bonolis e alla straordinaria imitatrice Gabriella Giordani: l’opera di Vigliaturo ha rappresentato un premio unico nel suo genere, capace di far risaltare l’unicità del percorso artistico dei personaggi a cui è andato.

“La diciottesima edizione del Festival diretto da Gianvito Casadonte ha riscosso molto successo – hanno detto i fratelli Megna – essere al fianco della celebre manifestazione ci ha permesso anche quest’anno di poter premiare alcuni tra gli artisti che si sono susseguiti nelle diverse serate. Consegnare loro i nostri premi è stato per noi emozionante – hanno proseguito – un’occasione per rimarcare la loro bravura e il loro estro con un premio unico e originale tutto made in Calabria.”

E nella serata conclusiva un prezioso premio è stato consegnato anche alla giovane artista emergente Tecla Insolia, per essersi distinta nel settore cinematografico e discografico, a lei sul palco del MGFF è andato il globo d’argento come simbolo di crescita professionale e di buon augurio per una brillante carriera.

Tutti i premi sono stati molto apprezzati dagli artisti che dal palco hanno espresso ringraziamenti per la particolarità, l’eleganza e la bellezza delle opere ricevute. Quella dei fratelli Megna si conferma una preziosa collaborazione con l’impeccabile organizzazione della manifestazione artistica diretta magistralmente da Gianvito Casadonte.