Quantcast

Pronto il nuovo cartellone del Politeama, le anticipazioni del sovrintendente Casadonte

L'inaugurazione fissata per il 27 novembre con l'Orchestra filarmonica della Calabria diretta da Filippo Arlia

La notizia del ripristino della capienza al 100 per cento dei luoghi della cultura, ha fornito l’input decisivo per il pieno ritorno alle attività anche per il teatro Politeama di Catanzaro. La stagione era nel cassetto da un pezzo, l’ultima decisione arrivata dal Governo ha consentito di imprimere una decisa accelerazione verso l’apertura di una nuova stagione teatrale, dopo il lunghissimo stop causato dall’emergenza covid.

La data da segnare sul calendario per l’inaugurazione è quella del prossimo 27 novembre: ad annunciarlo è il sovrintendente Gianvito Casadonte che sta mettendo a punto i dettagli per la definizione del cartellone. “Ci saranno tanti spettacoli di ogni genere e per tutte le età – racconta – proseguendo il percorso che era stato avviato con successo prima della pandemia. Musical, grandi classici, la prosa, trasposizioni dal cinema a teatro, danza, fino a chiudere con la lirica”.

Il sipario si aprirà con l’Orchestra filarmonica della Calabria, diretta da Filippo Arlia, in occasione di un anniversario importante come quello dei 20 anni dell’Istituto Tchaikovsky. Contestualmente, sempre con lo stesso maestro, è stato allestito un programma relativo alla musica sinfonica. Tornando al cartellone generale, Casadonte aggiunge che “ci saranno due piacevoli ritorni e, sul palco del Politeama, si esibiranno diversi nomi di rilievo, conosciuti al grande pubblico per i loro lavori anche al cinema ed in tv”.

Il management della Fondazione, con il Dg Aldo Costa, sta, quindi, per ultimare i dettagli della campagna abbonamenti – in attesa della consueta conferenza stampa di presentazione  – garantendo comunque l’accesso a tutti gli spettatori muniti dei voucher relativi all’ultima stagione, purtroppo non conclusasi per l’avvento del covid. “Nonostante questo lungo stop forzato, che ha penalizzato tanto il mondo dello spettacolo – conclude Casadonte – noi non ci siamo mai fermati, abbiamo continuato a lavorare per essere pronti ad annunciare una nuova stagione e per poter riabbracciare il pubblico in un teatro finalmente al completo”.