Quantcast

Nasce “WorkArt”, il primo coworking delle arti nato da un’idea di Francesco Passafaro

Il progetto vedrà la collaborazione di associazioni culturali, teatrali, musicali e artistiche. Nell’occasione, è stata presentata la stagione del “Teatro Incanto”

“Si tratta di un vero e proprio “distretto creativo” dove condividere idee, progetti ed emozioni per mettere in circolo la positività della cultura che muove il bello e il buono che vive in ognuno di noi, per tirarlo fuori e invadere la città per liberarla dal grigio della rassegnazione e colorarla di tutte le tonalità della speranza”. Sono queste le parole usate da Francesco Passafaro, direttore del “Teatro Incanto” e del “Cine Teatro Comunale”, per spiegare le ragioni che lo hanno spinto a realizzare WorkArt, il primo coworking delle arti nella città di Catanzaro.

“WorkArt” ha trovato casa all’interno dei locali di via Poerio 110, ex sede di un piccolo market. “L’idea è nata durante la pandemia – ha spiegato Passafaro nel corso della conferenza stampa di presentazione – per dare una sede fisica a tutte quelle compagnie e scuole di arte che ha causa della crisi economica, determinata dal lungo lockdown, non hanno potuto più sostenere le spese di affitto dei propri locali. Associazioni culturali, artistiche, musicali, ma anche di volontariato – ha detto ancora Passafaro – potranno usufruire di questi spazi, di tutta l’attrezzatura presente e della connessione wifi. Noi non ci vogliamo guadagnare niente – ha specificato Passafaro – semplicemente sulla base delle possibilità economiche delle associazioni che decidono di fruire di questo spazio, ciascuna darà un contributo per come può, proprio per valorizzare il valore sociale che questi spazi hanno, e l’importanza di condividerli”.

Principali attività

All’interno della sede sono già attivi i laboratori di “TeatroLab” dove si svolgeranno anche corsi di mimo, una scuola di pittura, un coro di 25 voci, corsi di voce artistica e anche di yoga. “Vorrei che WorkArt – ha concluso – diventi un luogo condivisione di idee e progetti per innescare un circolo virtuoso capace di diventare opportunità di sviluppo personale e professionale e dare valore aggiunto al territorio”.

Il calendario degli spettacoli del “Teatro Incanto”

Nel corso della conferenza stampa di “WorkArt”, è stata presentata anche la stagione 2021/2022 del “Teatro Incanto”. Si parte il 20 e 21 novembre con “A Te gli Occhi, please”, omaggio a Gigi Proietti (Teatro Incanto; regia di Francesco Passafaro); 4 e 5 dicembre: “De Niu Sciò” (Appiccicaticci); 11 e 12 dicembre, “A porta ‘e l’ortu” (di Nino Gemelli, regia di Francesco Passafaro);  15 e 16 gennaio “Dove – La Notte della scimmia rosa” ( Alex Elton); 26 e 27 febbraio, “Ditegli sempre sì” (di Eduardo De Filippo, regia di Francesco Passafaro); 26 e 27 marzo, “Serata D’onore” il teatro catanzarese (Teatro Incanto; regia di Francesco Passafaro); 9 e 10 aprile “Confusioni” (Teatro Incanto; regia di Francesco Passafaro); 28 e 29 maggio “Mary Poppins” (di Pamela Travers, regia di Francesco Passafaro).