Quantcast

Dalla Germania alla provincia di Catanzaro per imparare i canti orali calabresi

A Conflenti su iniziativa dall’ Associazione Felici & Conflenti

Più informazioni su

    Dal 18 al 24 ottobre scorso le vie di Conflenti sono state animate da suoni di organetti e zampogne con al seguito un gruppo di ospiti accomunati dalla passione per il canto, provenienti da Berlino e Amburgo, venuti in Calabria per partecipare ai laboratori di canto organizzati dall’ Associazione Felici & Conflenti.
    La nota associazione da sette anni oramai promuove occasioni di condivisione e trasmissione della cultura coreutica e musicale dell’area del Reventino, attraverso laboratori, workshop, offrendo momenti di incontro diretto con danzatori, musicisti, ricercatori e portatori della tradizione.

    La comitiva tedesca costituita dai componenti di un consolidato coro polifonico, guidato dall’insegnante, Annunziata Matteucci, nutre un amore smisurato per i canti della tradizione italiana, con maggior riguardo a quelli del Sud Italia, per questo ha voluto trascorrere una settimana “da calabresi” tra sapori e sonorità tipiche, tra escursioni e incontri culturali.

    Gran parte del loro soggiorno calabrese, è stato dedicato all’apprendimento di canti della tradizione orale. Guidati dal giovanissimo cantore Giuseppe Gallo, hanno appreso il “canto all’arietta”, una tipologia di canto monodico della tradizione locale accompagnato con l’organetto diatonico e alcuni canti polifonici di vario genere.

    Gli ospiti tedeschi inoltre hanno avuto modo di conoscere la danza tradizionale del Reventino con un laboratorio curato da Andrea Bressi, e di cimentarsi in un apprezzato laboratorio di cucina a cura di Emilia Orlando del B&B Erica, sulla preparazione dei buccunotti, un dolce tipico di Conflenti.

    Apprezzata l’escursione con meta nella presila catanzarese a Pietra di Fota a cura dell’associazione Discovering Reventino che ha dato la possibilità di conoscere curiosità, cenni storici e di vivere in pieno quei luoghi, svolgendo le varie attività in programma all’aperto, tra le campagne di “Orto Corto” a Decollatura.

    Pranzi e cene, vivacizzati con suoni e canti tradizionali dai soci della Associazione ospitante, tra cui Christian Ferlaino, Andrea Bressi, Giuseppe Muraca, Lino Scalese, Giuseppe Maletta, Nicolas Strangis, Chiara Mastrianni, Marilena Bressi, e la partecipazione di suonatori provenienti anche da altre province come Antonio Codispoti e Mimmo Morello, si trasformavano in intensi momenti di convivialità, festa, scambio culturale.
    L’aspetto organizzativo è stato curato da Antonella Stranges, presidente dell’Associazione e punto di riferimento della comitiva tedesca, particolarmente abile soddisfare le più disparate richieste.
    La conclusione dell’iniziativa è stata segnata da un commovente scambio di ringraziamenti che testimonia la riuscita di questa settimana, occasione di sperimentare un nuovo format di offerta culturale, nato da una richiesta-proposta di Annunziata coordinatrice del gruppo ospitato, a Christian Ferlaino, direttore scientifico dell’l’Associazione Felici & Conflenti che intende riproporre e sviluppare: l’organizzazione di un evento ad hoc mirato ad un gruppo specifico di partecipanti che unisce la trasmissione della cultura musicale dell’area e turismo esperienziale.

    Più informazioni su